Annullamento dei processi di generazione del petrolio

vv

Se ricordate, alcuni articoli fa abbiamo detto quanto segue:

Forse ci toccherà, già lo vediamo, di concentrarci maggiormente su articoli e richieste per cercare di correggere la direzione di questa linea temporale 33 in futuro, ancora non lo so, devono dircelo i nostri Se Superiori e io pubblicherò ciò che il mio e quelli che mi assistono mi spiegano a proposito, e quello che riesco a intendere e comprendere su tutto questo mentre attraversiamo le diverse ottave in corso, sia per continuare a combattere il sistema di controllo a tutti i livelli, sia per continuare ad aiutare quelli che sono sulla linea temporale 42 a passare il più rapidamente possibile al sotto-livello 21, prima del passaggio alla nuova realtà e livello evolutivo.

E ancora prima:

Come potete vedere, inizia una nuova fase di questa “battaglia” per il nostro destino, in un certo senso, poiché stiamo già entrando per affrontare forze umane, potenti, però umane con un certo margine di interpretazione del termine, e, a partire da qui, vedremo quale contromisure mettono in atto e cosa fanno per evitare questo cambiamento delle regole del gioco che stiamo chiedendo.

Ed è che, con la pubblicazione dell’articolo precedente, di questo e degli altri che verranno, concentreremo i nostri sforzi sul recupero del pianeta in cui viviamo e sullo smantellare di una parte delle strutture di controllo su larga scala, cioè avviando i processi macro che, a poco a poco, ci aiuteranno a cambiare il corso della linea temporale 33 e spostarlo verso un destino molto più benevolo e benefico per la stragrande maggioranza dell’umanità che si è connessa ad esso.

Se nell’ultimo post abbiamo messo in atto diversi meccanismi per far funzionare a pieno regime i processi di auto-pulizia che possiede il nostro pianeta, e che non stavano lavorando con la massima potenza, perché ci si aspettava che fosse l’umanità stessa a prendersi cura della propria casa, ora, questa responsabilità viene trasferita di nuovo a livello macro alle gerarchie e alle forze planetarie che non daranno più “margine” o possibilità di distruggere l’ecosistema di flora e fauna che sostiene la vita sulla Terra.

Pertanto, se i meccanismi per aumentare esponenzialmente la produzione di acqua, il “Reset” per reindirizzare l’energia, l’aria e le correnti marine che puliscono la terra e l’atmosfera e i processi di bonifica dell’inquinamento a lungo termine sono già stati avviati, lavoreremo ora sulla parte che riguarda l’umanità in termini di inquinamento che stiamo generando.

Eliminando la materia prima contaminante: il petrolio

Come lo faremo? Possiamo smettere di contaminare l’aria che respiriamo? No, nessun paese lo farà nonostante i molti accordi sul clima che si firmano o le molte proteste che la gente fa per strada. È semplicemente una facciata rivolta al pubblico, ma nulla o quasi nulla cambia nelle macrostrutture che governano l’economia mondiale. Pertanto, se non c’è quasi nessuna azienda o multinazionale che cambierà i suoi sistemi di produzione per smettere di contaminare, cosa possiamo fare?

Chiuderemo il rubinetto dell’olio, cioè chiederemo che non ci sia più petrolio disponibile su tutto il pianeta.

Il petrolio è di origine minerale

Come ho detto nel precedente articolo, il pianeta si sta riscaldando in parte per la nostra emissione di sostanze inquinanti, ma principalmente per la pulizia che il nostro Logos fa sul suo “corpo fisico” e che, in realtà, stiamo entrando in un ciclo che porta a una mini era glaciale entro pochi millenni, in contraddizione con tutto ciò che viene pubblicato al momento, in seguito spiegheremo inoltre ciò contraddice completamente tutto quello che esiste ed è stato pubblicato e diffuso sull’origine del petrolio.

Il petrolio non è di origine animale, fossile. È minerale.

Quando i grandi dinosauri sono morti milioni di anni fa a causa dell’aumento della gravità sul pianeta, dovuta alla manipolazione da parte degli Asimoss del nucleo del pianeta per rendere la Terra più “abitabile” per se stessi, i loro resti non hanno dato origine a ciò che conosciamo oggi come il petrolio. Il petrolio è una sostanza che nasce dall’interno del pianeta stesso ed è di origine minerale, quindi, è generato dalla Terra stessa, non termina mai se il pianeta stesso non lo desidera e serve a lubrificare i piani e strati che formano la struttura della terra. Il motivo per cui le classi dirigenti e le “élite” planetarie hanno montato la storia del petrolio fossile e la morte del sauro da parte di un meteorite, ha a che fare con la necessità di creare un sistema che è governato dal sentimento di “scarsità” e di “mancanza di“, in modo che, essendo un bene limitato, nella psiche comune, possa essere usato come misura di pressione, manipolazione e controllo del progresso dell’umanità. Era impossibile fermare i meccanismi evolutivi della società ed essere in grado di gestire il flusso economico che nasce dall’acquisto e dalla vendita di petrolio se tutti davano per scontato che si tratta di una risorsa potenzialmente infinita, interminabile, nata e creata dalla terra stessa e questa fa parte dei materiali e delle sostanze che compongono il pianeta in cui abitiamo. Pertanto, questo petrolio, la sostanza su cui si basa l’intero processo industriale dell’umanità e che ha portato al disastro ambientale che ora affrontiamo, è una sostanza che è sotto il controllo delle forze planetarie stesse come l’acqua o qualsiasi altro elemento esistente sulla Terra. Ancora una volta, già lo sapete, potete verificare tutto questo con il vostro Sé Superiore con i soliti meccanismi che ognuno possiede per ottenere la conferma di ciò che stiamo esponendo.

Sapendo questo, l’idea, comunicata dal nostro Sé Superiore alle gerarchie planetarie e approvata dal logos stesso, è di smettere di creare e generare petrolio, fino a quando non è completamente esaurito, cioè letteralmente “asciugando” il pianeta da tutte le riserve di petrolio che si trovano all’interno della terra e non generarne più. Ed è quello che metteremo oggi in marcia.

Quindi cosa accadrà alla lubrificazione e alla sostanza che consente l’attrito tra i piani ed i strati?

Ciò che è stato deciso è che sarà sostituito da un’altra combinazione di acqua e di elementi della terra che saranno generati dal pianeta stesso e dai suoi meccanismi interni per far fronte alla necessità di lubrificare delicatamente e far scorrere i diversi strati, faglie e strutture rocciose, di magma, di minerali e il resto dei componenti che compongono il piano fisico 1.1 del pianeta. In questo modo, una volta che la petizione “girare” è stata posta, si tratta al massimo di circa 10 o 12 anni che tutto il petrolio sulla Terra sarà’ veramente e letteralmente finito una “previsione” che fino ad ora era utilizzata solo come metodo per manipolare i prezzi di mercato, la psiche sociale e l’economia mondiale, e qualcosa di noto ai leader delle compagnie petrolifere, in modo che l’equilibrio delle forze che segna la geopolitica umana avesse un mezzo di pressione economica di alcuni paesi su altri.Eliminando completamente la materia prima, non ci sarà altra scelta che forzare l’umanità a utilizzare l’energia rinnovabile, da un lato, e, dall’altro, non ci sarà possibilità di guerre, conflitti e lotte per il controllo di questa risorsa, né che è usato per soggiogare alcuni paesi da altri, né che il pianeta può continuare a essere danneggiato dalle perforazioni sempre più profonde e distruttive che le compagnie petrolifere continuano a fare.

Pertanto, sebbene stiamo davvero parlando di ciò che ci è rimasto in un decennio di petrolio e suoi derivati, è abbastanza tempo per adattarsi alle nuove condizioni e mettere da parte tutto ciò che questo elemento rappresenta. Ora vedremo cosa fa il sistema di controllo per mantenere la pressione e la sottomissione dell’umanità a misura che il pianeta, che credevano di controllare, inizia a prendere le redini della propria guarigione, pulizia, uso e creazione delle risorse chiave per la vita e lo sviluppo della nostra società

La richiesta di attivazione del processo è la seguente:

Chiedo e autorizzo il mio Sé Superiore a trasmettere questa richiesta al nostro logos planetario e a tutte le gerarchie, i gruppi, le forze e gli esseri che aiutano nella gestione e nella cura della vita sulla Terra. Chiedo che i meccanismi naturali e interni di generazione della sostanza nota all’umanità come petrolio si fermino, terminino e chiudano completamente i processi naturali e interni della Terra che danno origine alla nascita di questa sostanza conosciuta dall’umanità’ como petrolio, fermando completamente i processi naturali e interni della terra che danno origine a questa sostanza che ha permesso all’umanità di creare una rete di estrazione della stessa che ha finito per danneggiare l’intero ecosistema naturale e la biosfera della Terra. Chiedo che siano messi in atto tutti i processi di sostituzione del petrolio come lubrificante naturale della struttura planetaria con i nuovi elementi basati su acqua e minerali per mantenere il corretto funzionamento e movimenti interni del pianeta e ridurre l’attrito e lo spostamento di questi. Chiedo che siano bloccate a livello mentale ed eterico le strutture energetiche di tutte le società e organizzazioni che si incaricano e sono responsabili dell’estrazione di petrolio, contaminando la Terra e causando danni strutturali con perforazioni ed estrazioni fino a quando non si blocchi completamente a livello fisico la loro attività mediante dissoluzione e smantellamento delle loro capacità e strutture energetiche.

Chiedo e autorizzo l’avvio di tutti i processi di dissoluzione delle riserve di petrolio che sono ancora all’interno della Terra, diluendo e drenando l’olio in esse contenuto in modo che non sia possibile accedervi da alcun sistema di estrazione e ricostruendo i danni causati alla struttura del pianeta causata da questi. Chiedo e do il permesso di applicare le “ottave karmiche” a tutti coloro che dirigono e mantengono, nei livelli di controllo della società, i processi di estrazione petrolifera come parte del sistema di manipolazione e sottomissione dell’umanità al suo uso. Chiedo e autorizzo che questa richiesta sia estesa a tutte le anime del pianeta attraverso il loro Sé Superiore in modo che si uniscano ad essa con la loro energia e coscienza se lo desiderano, anche se le loro personalità non hanno avuto accesso consapevolmente a queste informazioni o alla conoscenza di ciò che si sta sollecitando. Grazie.

Ci saranno più cambiamenti a livello planetario, anche se non so ancora cosa saranno, ma so che molti gruppi e forze planetarie si stanno preparando a prendere il pieno controllo della ripresa del pianeta, come richiesto dal logos stesso, motivo per cui è possibile che vediamo come a breve e medio termine riusciamo a recuperare una parte del danno arrecato e spostare gradualmente, come ho detto all’inizio, il destino della linea temporale 33 verso un futuro molto migliore, sostenibile e gentile con il luogo in cui abitiamo .

Traduzione in italiano e adattamento dall’articolo del 13 ottobre 2019 del Blog di David Topì di Giorgia Muglia (giorgiamuglia.com).

Potrebbero interessarti anche...