Cancellando i codici dell’inconscio collettivo che facilitano la manipolazione della realtà

re

Come abbiamo detto nel precedente articolo sulla correzione del corso della linea temporale 33, e dopo la breve pausa per parlare del problema del coronavirus, ritorniamo con le spiegazioni sulle diverse possibilità, che in questo momento esistono, per poter alterare, nella migliore delle ipotesi, il corso di questa linea temporale che rimane il destino per quasi tutta l’umanità.

Abbiamo spiegato che ci sono diverse sotto-linee temporali all’interno della linea temporale 33 che conducono a diversi scenari, ora presenti a livello mentale ed eterico, e che coesistono tutte allo stesso tempo, in attesa di vedere quale di esse “circonda” l’umanità in modo che si manifesta come lo scenario fisico da cui in seguito possiamo dire che “questo o quello è successo”. Pertanto, le misure adottate per correggere questo corso continuano ad un buon ritmo, cercando di mantenerle coerenti, eliminando i scenari secondari negativi nella zona del piano mentale in cui questi si accumulano e formano a causa della proiezione dell’umanità, sotto la “manipolazione” delle razze in controllo (REC) e del sistema di controllo (SC), come le misure e tentativi di frenare tutti i membri delle REC e del SC, che sono quelli che inducono quelli al potere, almeno una parte, ad eseguire azioni come quelle che abbiamo preso come esempio nel precedente articolo sugli scenari possibili nell’Iran.

Tuttavia, queste misure sono solo “di manutenzione”, in modo che le cose non peggiorino. Da parte delle diverse forze e gruppi che ci assistono è difficile di mantenersi sempre al passo con tutto ciò che Asimoss ed gli altri mettono in moto per cercare di fermare ciò che è stato attivato o per smontarlo e distruggerlo (con i permessi ottenuti dal logos planetario stesso per intervenire a questo livello della tavola del gioco, e con il supporto di quegli esseri che di solito chiamiamo “guide”, sebbene abbiano molte funzioni, lavori e responsabilità all’interno del tessuto di supporto della vita sul pianeta).

È come se un gruppo di persone stesse guardando ciò che un altro gruppo sta facendo, molto grande, che si trova ad alterare costantemente la vita in una città, e che necessita di seguirli per “spegnere gli incendi”, rimuovere gli ostacoli, pulire le strade dai detriti, riparare i danni, ecc. Non solo è “stancante”, in certi termini, ma è molto difficile di assicurarti di avere sempre tutto sotto controllo, tenendo inoltre conto che sia le razze in controllo (REC) che il sistema di controllo (SC) hanno la tecnologia e un dominio del pianeta a livello fisico che molte “guide”, esseri, gerarchie e forze di supporto non hanno, perché stanno su piani molto alti e molto elevati di vibrazione e frequenza, e senza una così grande capacità di “densificarsi” e di “abbassarsi di frequenza” al piano fisico-energetico per vedere cosa fanno gli Asimoss e compagnia.

Pero in qualche modo lo si fa, e grazie ad esso, più o meno, si mantiene la stabilità della società in termini generali ed al meglio che si può. Tuttavia, come abbiamo detto, una cosa è mantenere la stabilità del sistema e un’altra è cambiare il sistema e la sua linea temporale in modo che vada verso futuri più positivi.

Come si può fare? Avevamo anche detto che le REC ed il SC usano l’essere umano per proiettare e co-creare i macro scenari che desiderano di manifestare al livello fisico, quindi siamo i “proiettori di film” la cui bobina con il contenuto del film è inserita in tutti noi attraverso l’inconscio collettivo della linea temporale 33, affinché possiamo quindi proiettare la realtà in cui tutti viviamo e convertirla nel “film là fuori”. A fonte di questo, una soluzione ci sarebbe: quella di smettere di proiettare quella realtà.

Ci avevamo già provato prima quando ti avevo dato l’esercizio di come disconnettersi dall’inconscio collettivo 33, qualche mese fa, ma pochissime persone, riferito a tutta l’umanità evidentemente, si sono disconnesse poiché, ne sono consapevole, solo una piccola percentuale dell’ umanità arriva a conoscere questo tipo di informazioni e situazione e ha accesso, ad esempio, alle richieste e petizioni che abbiamo dato. Anche se avevamo aggiunto in alcune occasioni che era l’anima della persona che eseguiva le varie petizioni, dal momento che la personalità non sarebbe riuscita a leggere qualcosa del genere come gli articoli sul blog, non l’ha avuto neanche un grande impatto, poiché l’anima di qualsiasi persona, quando riceve le informazioni dal suo Sé Superiore su “questo sta accadendo, ecco l’informazione, vuoi eseguire ciò che dice?“, non risponde sempre in modo affermativo poiché, in generale, il livello evolutivo della maggior parte delle anime degli esseri umani non è nemmeno sufficientemente avanzato per comprendere una parte del materiale che è qui esposto o che il Sé Superiore potrebbe comunicarli e, quindi, tende a rifiutare o mostrare “indifferenza” verso qualcosa che va molto oltre la conoscenza o realtà che devono gestire attraverso la loro personalità e l’avatar.

Quindi è necessario trovare un altro modo per smettere di proiettare la realtà che ci viene imposto dalle REC e dal SC, ma questo suppone un problema. Dobbiamo avere un qualche tipo di realtà. Inoltre, penso, siamo tutti d’accordo sul fatto che se il 100% dell’umanità smettesse improvvisamente di proiettare dalla propria ghiandola pineale la realtà individuale in cui esiste, anche la macro realtà comune cesserebbe di esistere, almeno in larga percentuale (ci sono altri elementi ed esseri che contribuiscono anche alla creazione di una realtà comune per tutti). Pertanto, qualcosa deve essere emesso, ma cosa emettiamo per creare una realtà in accordo al Bene Supremo di tutta l’umanità e che non è in accordo agli interessi delle REC e del SC?

La soluzione va da un lato dal cancellare i scenari mentali indesiderati, ma questi vengono ricreati molto rapidamente a causa dell’impatto dei media di comunicazione sulla psiche, che ci fanno generare tutti i tipi di pensieri e forme mentali associati a scenari di bassa vibrazione e, quindi, “salgono” all’inconscio collettivo e si “condensano” in eventi, che poi “scendono” verso il piano eterico e da lì verso il piano fisico. E poiché non possiamo disattivare o impedire ai media di fare ciò che fanno, dobbiamo cercare un’altra alternativa al livello globale.

L’altro modo per impedirci di proiettare questi scenari è cambiare i codici. Quali codici? Se ricordi questo articolo di diversi mesi fa, li avevamo spiegato come funziona il filtro della sfera mentale preconscia per poter “catturare” e sintonizzarsi su ciò che esiste nell’inconscio collettivo ed “abbassarlo” fino alla nostra mente. Le informazioni, i dati e il contenuto dell’inconscio collettivo sono “classificati” (le REC lo fanno con la tecnologia) attraverso codici, come se identificassimo i diversi libri di una biblioteca con dei codici in modo che possano essere rapidamente ordinati e localizzati. Nello stesso modo, nonostante quanto possa sembrare strano, tutte le informazioni dell’inconscio collettivo sono “organizzate” con determinati codici energetici che gli Asimoss stessi hanno progettato a suo tempo per controllare ciò che l’umanità poteva sapere, conoscere o smettere di sapere, in modo che, anche se alcune persone si sintonizzassero sull’ inconscio collettivo o su piani di informazione superiori della Terra, le loro menti non potrebbero mai “decodificare” ciò per cui i codici non sono stati introdotti in questo filtro della mente preconscia. D’altra parte, tutto ciò che vogliono è che “abbassiamo” ciò che ci giunge già con determinati codici predeterminati in modo che, automaticamente, riceviamo e accettiamo nella nostra sfera preconscia tutti i tipi di idee, credenze e modelli che vengono poi installati nel subconscio, e si convertono in una parte del contenuto mentale che definisce come vediamo il mondo, come lo creiamo e come lo decodifichiamo. È il modo più semplice per creare e generare tutti i tipi di sistemi di credenze distorti che siano religiosi, culturali, sociali, spirituali, ecc.

Dal momento che non possiamo cambiare in modo globale la configurazione del filtro preconscio che ciascuno possiede (per questo dovremmo lavorare da persona a persona) in modo che non accetta più i “pacchetti di dati manipolativi”, ciò che possiamo fare è cancellare tutti i codici di tutti gli scenari nel piano mentale in modo che non corrispondano con i parametri che poi abbassiamo, riceviamo ed emettiamo. Questo, evidentemente, non sarà fatto da noi, ma chiederemo ai nostri Sé Superiori che, dando loro i permessi appropriati, inizieranno tutti a cancellare tutti i codici presenti in tutti i contenuti dell’inconscio collettivo. È come mettere la biblioteca Asimoss “a testa in giù”, cancellando i “classificatori” che loro usano per vedere che materiale ci installano e con quale ci programmano o che vogliono che proiettiamo come realtà comune. In questa maniera dovranno rivedere nuovamente tutte le forme mentali generate, tutti i scenari e ricodificarli di nuovo, mentre i nostri Sé Superiori, in un ciclo continuo, li cancella di nuovo.

Non sappiamo come questo “gioco” verrà finirà o cosa verrà fuori, ma dobbiamo cercare di rendere sempre più complicata la manipolazione dell’umanità, ed un buon punto di partenza è di iniziare disorganizzando il materiale mentale che, generato da noi stessi, finisce per essere organizzato e poi restituito a noi stessi sotto forma di “questo è ciò con cosa devi co-creare il mondo“. La richiesta e petizione, quindi, da fare una sola volta al nostro Sé Superiore, è la seguente:

Chiedo e do il permesso permanente al mio Sé Superiore di eseguire questa richiesta in un ciclo continuo e costantemente, attraverso le connessioni presenti dallo stesso con il piano mentale del pianeta. Chiedo che siano cancellati, eliminati e dissolti tutti i codici identificativi delle informazioni presenti nell’ inconscio collettivo della linea temporale 33, usati da Asimoss e dal resto delle razze che li assistono, così come dal sistema di controllo umano stesso, per manipolare la proiezione della realtà comune dell’umanità. Chiedo di interferire costantemente con l’organizzazione delle razze in controllo per alterare il più possibile i loro sistemi di programmazione dell’umanità attraverso l’inserimento di materiale destinato a creare eventi che sono contrari al suo Bene Supremo, e che non viene permesso che nessuno dei pacchetto di dati, di scenari o di forme mentali manipolative o negative discendono ai filtri delle sfere mentali per la loro proiezione in scenari fisici e materiali. Chiedo che tutte le risorse possibili siano assegnate dalle forze che ci assistono in modo che i Sé Superiori abbiano il supporto necessario per eseguire questo intervento, qualora le procedure energetiche non bastano, per poter eliminare questi codici e parametri dai diversi banca dati di informazioni presente nei piani “non fisici” della Terra. Grazie.

Vedremo quale risultato abbia questa petizione, perché non sarà immediato, anzi ci vorrà un po’ di tempo. In parallelo, pubblicheremo altre azioni simili che sono state progettate per spostare la linea temporale verso un altra destinazione e che speriamo di poter deviare dalla sua direzione attuale il più presto possibile.

Traduzione in italiano e adattamento dall’articolo del 30 gennaio 2020 del Blog di David Topì di Jens Auff’m Ordt (akashicproject.com).

Potrebbero interessarti anche...