Cancellando paradigmi e sistemi di credenze obsoleti della mente

sd

La costituzione della struttura energetica dell’essere umano e della sua psiche fu costruita “per fasi”, in maniera che, a poco a poco, ogni nuovo esperimento genetico che fu fatto con il Manu e poi con il Lhulu, e infine con l’incrocio Manu-Lhulu per dare origine al Lhumano, poiché i Sumeri chiamavano i primi modelli di “homos” che avrebbe portato all’ homo sapiens, ci aveva dotati di più componenti, elementi, “patch” o strutture che si accoppiassero o inserivano tra i già esistenti o sovrascrivevano alcuni di essi come nel caso dei livelli di programmazione della mente.

Oggi toccheremo il tema della “sovrascrittura” della mente, perché, come abbiamo visto nel precedente articolo, il paradigma è il substrato di base per la percezione della realtà e la sua decodifica, quindi è la parte più importante, che tutti quelli che raggiungono un certo livello del sistema di controllo con un certo potere per la sua compressione e manipolazione, lo usano a loro favore per spostare le masse verso un tipo di credenze o verso un altro, attraverso la conoscenza ancestrale che si ha a questi livelli su come funziona la psicologia dell’essere umano e come può essere fatto per vedere le cose in un certo modo.

Credenze antiche

Sapete tutti che ci sono o sono esistiti grandi paradigmi sociali e culturali nel corso dei secoli che hanno fatto credere all’umanità in una certa epoca che le cose “fossero” in un certo modo. Dall’inizio della nostra storia antica, avevamo come riferimento i modelli geocentrici dell’universo, cioè la Terra al centro di tutto ed il resto dei pianeti e delle stelle che si muovono intorno, abbiamo riferimenti e sappiamo che in passato abbiamo creduto che la Terra non fosse rotonda, abbiamo creduto che le forze della natura fossero “Dei”, che i fenomeni celesti come le eclissi fossero “punizioni del soprannaturale”, ecc.

Solo avanzando nella conoscenza che si potrebbe ottenere forzando l’osservazione, comprendendo il mondo in cui viviamo, realizzando che molte delle cose che credevamo non erano così e potendo dimostrarle, anche a rischio di essere bruciate al palo, in alcuni casi, ci ha portato ad essere in grado di aggiornare quel “paradigma” come l’insieme delle credenze dell’umanità su ciò che è la nostra “tavola dei giochi” terrestri e cosmici, e come nostro “paradigma mentale”, per dire, le regole su questa conoscenza presente nella sfera mentale preconscia, hanno dovuto essere aggiornate quando la psiche collettiva ha cominciato a cambiare con nuovi modi di comprendere il mondo.

E poi uno ci si chiede, le razze al comando non potrebbero controllare in anticipo la conoscenza che l’umano potrebbe avere? Non avevano forse i mezzi per farci credere che la Terra, per esempio, era il centro dell’universo e che il sole si muoveva attorno ad esso?

No, non potevano, per l’insistenza di molti Sé Superiori, Guide, esseri che si incarnavano per rimuovere l’inconscio collettivo dalle distorsioni e dagli inganni dei primi sistemi di credenza, non c’era altro rimedio, da parte del sistema di controllo, che permettere che si stava aggiornando questo paradigma con la conoscenza più corretta di ciò che si poteva fare all’umanità in ogni epoca. Cioè, non potevi spiegare concetti avanzati alla società del Medioevo e non potevi dare loro informazioni che non corrispondessero a quello che potevano capire, ma potevi andare a poco a poco cambiando alcune delle idee e dei concetti più errati introducendo a grande scala altri nuovi, molto più in linea con quello che i Sé Superiori di tutti gli esseri incarnati consideravano importanti per poter continuare a progredire nell’era storica in cui erano incarnati.

Pertanto, se i paradigmi come un insieme di dati e istruzioni su come è la realtà dell’essere umano, come la si costruisce, come è la Terra, come è il gioco della vita, quali sono le sue regole e obblighi, ecc., è stato sempre riscritto .. cosa è successo ai vecchi “paradigmi”? Sono stati cancellati dalla psiche collettiva? Cioè, la credenza geocentrica dell’universo, è stata cancellata o rimane latente da qualche parte nel nostro inconscio collettivo? L’idea che la Terra sia piatta, si cancellava o è ancora latente da qualche parte nel nostro inconscio collettivo?

Nulla è stato cancellato, tutto è stato sovrascritto, lasciando in un substrato più profondo il paradigma locale presente in tutte le sfere mentali dell’essere umano, copia dopo copia dei paradigmi precedenti e solo scrivendoci “sopra” le istruzioni ed il nuovo paradigma secondo l’ epoca storica in cui ogni persona era.

Interessante. Stiamo dicendo che da qualche parte nella mia psiche è ancora codificato che il mondo è come mille anni fa credeva che fosse?

Corretto. Stiamo dicendo tutti questi sistemi di credenze che non si cancellava dell’umanità e non si sostituiva con altri, ma che sono impilati l’uno sull’altro in modo tale che i paradigmi ed i sistemi di credenze dell’antichità non si attivano per la quantità di programmazione che è sovrascritto su di essi, ma sono ancora “lì”, inattivi e “disattivati”, pero non eliminati.

Quindi, come si fa se si desidera riattivare una serie di convinzioni che l’umanità ha avuto per 1500 anni, per usare un eufemismo, per iniziare un’altra serie di manipolazioni nella loro psiche comune? Non è necessario reinserire questa credenza nell’inconscio collettivo, poiché tutto ciò che è necessario è inserire i codici appropriati nella sfera mentale preconscia per riattivarla, perché è ancora “lì”.

Come si fa questo? Abbiamo già spiegato nei precedenti articoli che il ruolo del filtro della sfera mentale preconscia, che si connette all’ inconscio collettivo della linea temporale 33, e tutti i programmi che in esso sono contenuto vengono riportati alla mente con l’adeguato codice energetico, in modo che permetta di passare alla mente ciò che si inserisce nell’ inconscio collettivo in modo che tutti gli esseri umani lo “registrino” e lo si installino automaticamente. Per questo motivo abbiamo chiesto di disconnetterci dall’inconscio collettivo e per questo motivo abbiamo anche chiesto a Kumar di eliminarlo completamente il prima possibile.

Ma nel frattempo, e poiché questo è un processo lungo, cosa succede? Come molti di voi possono vedere, attualmente ci sono molti movimenti sociali in tutto il mondo che sostengono un sistema di credenze sul pianeta che non coincide con la realtà “attuale”, ma che coincide con la visione del mondo di alcuni secoli fa. Per ottenere che una parte dell’umanità, non tutti, pero ci sono milioni di persone che ora credono che la terra sia piatta o possa essere piatta, come si credeva in precedenza, ciò che è stato necessario fare è attivare la parte del paradigma, che tutti abbiamo programmato in noi, per avere questa visione della realtà.

Poiché la realtà e il modo in cui una persona “vede il mondo” dipende esclusivamente dai programmi della sua mente e nient’altro, quando si attiva una parte dei sistemi di credenze sepolti nella psiche dell’essere umano e passa per sovrascrivere gli attuali programmi di conoscenza che sono “più in superficie” della sfera mentale preconscia, quella persona viene guidata da una visione della vita di un tempo, ma cortocircuitata in una certa misura dalla sua visione attuale del mondo “moderno” in cui vive.

Pertanto, qualcosa non quadra nella mente, hai delle idee contraddittorie, si attivano tutti i tipi di programmazione incrociata e la decodifica della realtà di quella persona diventa un caos, perché nella sua mente, la sua visione di un soggetto come può essere la struttura del pianeta, viene decodificata da un paradigma che è stato sepolto in profondità nella sua psiche, mentre il resto della sua realtà viene decodificato da una serie di programmi e di archetipi “moderni” secondo la conoscenza attuale di questo o altri argomenti.

Né puoi discutere con quella persona che può o non può avere torto, che per una persona può essere tremendamente ovvia e chiara, per un’altra potrebbe essere una completa distorsione della verità, perché, ancora una volta, ciò che segna ciò che è vero per una persona sono i programmi della sua mente, e tra questi il substrato di base che ci fa capire tutti l’un l’altro, e che chiamiamo il paradigma mentale.

Ma se qualcuno cambia quel paradigma, allora la sua decodifica della realtà diventa caotica perché non può interpretarla mentalmente come il resto senza rendersene conto, ed è convinto che sia lui o lei a essere giusto, contro la risposta generale del resto della popolazione che continua a funzionare con l’insieme di conoscenze, informazioni e dati che abbiamo ora in questa epoca storica in cui siamo.

Alla fine, ciò che conta è avvicinarsi alla connessione e alla visione che il nostro Sé Superiore ha di tutto questo, perché è l’unica parte dell’essere umano che è al di la di ogni manipolazione, e, quindi, nessun cambiamento in nessun paradigma lo colpisce e percepisce la realtà tale e come la realtà “è”, nonostante quanto possa essere malleabile questa realtà, poiché non è altro che una proiezione olografica risultante dalle proiezioni di tutti gli esseri umani insieme.

Tuttavia, se tutti gli esseri umani hanno accesso a determinati dati sulla realtà del momento e del pianeta e alcuni continuano a utilizzare i filtri, i programmi e gli archetipi di diversi secoli fa, troviamo situazioni come questi attuali movimenti di credenze, dove molte persone sono convinti che la loro visione del mondo sia corretta, nonostante che la loro l’attuale visione è di una precedente ed obsoleta installazione del paradigma dell’umanità.

Per correggere questo, e chiediamo a tutti i Sé Superiori di eseguirlo simultaneamente, dobbiamo cancellare e disattivare completamente tutti i paradigmi, gli archetipi ed i sistemi di credenze che non corrispondono al momento corrente della linea temporale in cui ci siamo incarnati, in modo che il sistema di controllo non gioca con noi attivando le convinzioni di un paradigma obsoleto e che abbiamo ancora inserito nelle sfere mentali. Ciò che rende alcune persone attive e altre no, è la facilità di essere programmato ed attivato da una “bassa protezione psichica”. Detto così non ha alcun senso, ma ci sono persone che non possono essere manipolate così facilmente benché li siano installati programmi o sistemi di credenze dall’ inconscio collettivo poiché hanno una “forza mentale” assistita dall’anima ed il Sé Superiore che è più forte di altri, che hanno un livello di protezione un po’ più basso, o un livello evolutivo un po’ più basso, e con questo, sono più inclini al fatto che i programmi inseriti nell’ inconscio collettivo per attivare il vecchio paradigma delle nostre menti si possano attivare molto più facilmente. Se non fosse così, è ovvio che il 100% dell’umanità penserebbe ancora che le cose sono come pensavamo di essere agli albori della nostra creazione ed in diverse epoche storiche.

Quindi, quando siamo più avanzati con la deprogrammazione e più in alto nella linea temporale 42, realizzeremo anche che alcune cose, che ora ci fanno credere di essere in un modo, non sono così, dal punto di la vista del nostro Sé Superiore, con quello che riusciremo ad aggiornare il paradigma attuale che continua ad essere anche manipolato fino ad un certo estremo. Pero quel passo lo daremo quando raggiungiamo quella frequenza e il livello evolutivo.

Ora, per eliminare e deprogrammare in noi stessi i paradigmi che abbiamo avuto in altre epoche storiche che non corrispondono alla realtà che stiamo vivendo ora, facciamo la seguente richiesta al nostro Sé Superiore, diverse volte, finché non avremo la conferma che sono stati eliminati al 100 %.

Chiedo al mio Sé Superiore di eliminare e deprogrammare le mie sfere mentali, il corpo mentale e gli altri componenti della mia psiche di tutti i programmi, archetipi e paradigmi che si riferiscono alla conoscenza di altre epoche storiche, diverse da quella in cui sono in questo momento, dalla mia percezione lineare del tempo. Chiedo che siano disinstallati i programmi di protezione che impediscono l’accesso a questi vecchi paradigmi e che sia cancellato tutto il substrato di dati che lo supporta, in modo che questi non possano attivarsi come idee, credenze e modi di decifrare la realtà che non sono conformi a questo momento storico e momento in cui mi trovo.

Chiedo che questa richiesta sia trasmessa a tutti i Sé Superiori in modo che la eseguono in base al loro libero arbitrio in tutte le incarnazioni del pianeta, liberando tutti gli esseri umani da antichi paradigmi installati nelle loro sfere mentali e chiudendo completamente la manipolazione della loro psiche da parte del sistema di controllo dell’umanità attraverso l’attivazione di essi. Grazie.

Nel seguente articolo daremo spiegazioni tecniche per capire perché non è possibile che alcuni di questi sistemi di credenze antiche abbiano validità, ma, per questo, dobbiamo prima cancellare tutto ciò che una volta, in un’epoca storica, ci lo ha fatto credere, e la cui programmazione giace ancora latente nel profondo della nostra psiche.

Traduzione ed adattamento dall’articolo del 24 maggio 2019 del Blog di David Topì in italiano da Jens Auff’m Ordt (akashicproject.com).

Potrebbero interessarti anche...