Cancellando tutti gli accordi ed accordi attivi con asimoss e compagnia

5

Avevamo lasciato l’articolo precedente in attesa di vedere se possiamo ottenere il permesso di rendere più flessibili le regole del gioco, che permetterebbero ai livelli più alti di noi stessi di prendere più attivamente parte, senza incorrere nel rischio di violare il libero arbitrio, ai vari processi che governano il sistema evolutivo del nostro pianeta.

Per quanto complesso possa sembrare, il fatto che Asimoss e gli altri giochino “sporco” e infrangono tutte queste regole, non significa che il resto dei giocatori vadano a fare lo stesso per poterli contrastare, nel senso che c’è un certo “senso dell’onore” e di “rispetto” di come i sistemi evolutivi funzionano per le diverse razze, gruppi e specie che cercano di avanzare ognuno per il suo percorso evolutivo, e per questa ragione, in qualche modo, nemmeno a livello dell’essere che siamo, a livello del Sé Superiore, è stato provato in precedenza, anche perché non era stato necessario, di fare una richiesta di modifica delle regole del gioco per poter partecipare in maniera più diretta. Tuttavia, se non l’avessimo fatto cosi, nemmeno i nostri Sé Superiori avrebbero potuto assicurare, a medio o lungo termine, che questo salto di livello non sarebbe stato eterno (che non viene frenato o impedito) con così tanti impedimenti ed ostacoli.

Quindi, cosa è successo? Che effettivamente è stato dato il permesso da parte di Rawak, come logos solare, a Kumar, come logos planetario, e da parte di Kumar a tutti i Sé Superiori, di entrare a partecipare attivamente nelle ultime fasi di questa corsa finale verso l’obiettivo che rappresenta la nuova Terra, la Matrix 15.6Hz per la linea 42, iniziando, come abbiamo già visto, col espellere attivamente tutti i membri di quelle razze che continuano a fare l’impossibile per impedirlo.

Quindi, quali sono le nuove regole del gioco? Non sono cambiate nell’aspetto di come continueremo a salire di frequenza, vibrazione, di come continueremo a deprogrammando o guarendo i nostri veicoli fisici ed energetici, ecc., ma è cambiato, nel senso che al Sé Superiore è stato garantito lo stesso grado di libero arbitrio che possiede l’anima. Vale a dire, che se l’anima potesse chiedere “cose” verso l’essere e questo potesse eseguire, perché è stato richiesto da una delle parti autocoscienti dell’essere umano, ora il Sé Superiore di ogni persona, secondo le sue lezioni, trame sacre, apprendimenti ed esigenze evolutive, sarà in grado di eseguire altri processi, guarigioni, deprogrammazioni o tutto quello che ritiene necessario per superare i blocchi, gli attacchi o gli ostacoli posti sulla sua controparte “terrena” per impedirne il progresso, anche se non è stato richiesto dalla personalità o dall’anima.

Questo significa che il Sé Superiore prende le redini e allevia la personalità dalla responsabilità di dirigere il processo? No, vuol dire solo, che quando è necessario intervenire, perché ce lo stanno rendendo difficile, lo potrà fare anche se la personalità o l’anima non lo chiedono, ma non interverrà per toglierci, al livello della personalità, il lavoro che dobbiamo fare con la comprensione, la coscienza e l’apprendimento che questo comporta. In un primo passo, questo significa che, ora si, tutti i Sé Superiori del pianeta stanno scacciando attivamente tutti Asimoss, Amoss, Zuls e gli altri che si trovano nei sistemi energetici di quegli avatar e personalità che guidano a livello “umano”.

Cosa faranno allora le razze al comando? Fuggire da questi sistemi energetici. Dove? Bella domanda, non lo sanno neanche loro, stanno barcollando, cercando di allontanarsi dal campo energetico di quelle persone i cui esseri stanno già portando alla discarica solare tutte le entità presenti.

Molto bene, buona notizia finora, ma tutte queste entità vengono rimosse di default? Non ancora. Dobbiamo fare un altro passo avanti, perché in alcuni casi stanno approfittando di certi permessi e patti dati dall’umanità in generale per avvalersi del diritto di non essere espulsi perché, in qualche momento, l’anima di quella persona, in qualche incarnazione, ha dato il permesso per questo, cosciente- o incoscientemente.

Quindi andiamo a revocare questi permessi, non dobbiamo concedergli tregua né lasciare che trovino soluzioni alternative né luoghi sulla Terra da dove non possono essere espulsi, stanno cercando il modo di farlo, anche saltando tra realtà parallele per questo, quindi dobbiamo agire velocemente ed evitare che trovino nascondigli dove non arriviamo, per il momento.

Quali sono questi permessi? Dal momento della creazione del Lhumano dagli Asimoss, e alla sottomissione al loro controllo di tutta la razza umana appena creata, attraverso l’inganno, le manipolazioni o semplicemente con la paura, tutti i clan e le tribù dei Lhumani originali stavano dando gradualmente permessi e accettando la sottomissione agli “dei” di un tempo, registrando “a fuoco” questi permessi nell’inconscio collettivo e creando un permesso “globale” che ha permesso a queste razze di saltare o giocare ai limiti delle leggi evolutive, senza per questo subirne le conseguenze. Al cancellare questi permessi, cosa che faremo chiedendo a tutti i Sé Superiori del pianeta che lo facciano, anche se ora siamo solo noi a chiederlo solo ai nostri, e lo comunicano tra tutti, avendo gradi di libero arbitrio sufficienti per eseguire, lo faranno. Con questo potremo evitare che un essere si trovi nella posizione di non essere in grado di buttare fuori un Zul, Mantide o Reptoide da qualche essere umano, perché la stessa anima dell’essere umano alla quale è accoppiato, ha dato il permesso perché lo potesse fare 10, 3000 o 200.000 anni fa. Pertanto, con questa cancellazione, avremo decine di milioni di Sé Superiori, già liberi di restrizioni, per poter agire direttamente e con fermezza.

Dall’altra parte, c’è la prossima domanda: Cosa succede ai membri “umani” del sistema di controllo che sono governati da queste razze? Questo li influenza? Questa risposta è complicata. Molti dei personaggi “al comando” che vediamo e non vediamo, conosciuti e quelli che stanno dietro le quinte, non possiedono un’anima, almeno non un’anima umana, né tantomeno sono collegati a un Sé Superiore, quindi, li non c’è un modo di arrivarci. Forse più dettagli su questo argomento ci saranno in qualche altro articolo, ma ora possiamo rimuovere solo entità da questi gruppi di quelle persone che sono “umane”, nel senso di possedere un’anima “umana” e un Sé Superiore connesso a questa, all’interno di un veicolo e di un corpo fisico ed energetico “umano”.

Quindi, andiamo con la petizione, una sola volta, e ci raccogliamo in noi, con calma, senza rabbia, senza lo sentimenti di rivincita o vendetta e con naturalezza:

Chiedo che vengano annullati, eliminati e cancellati tutti i permessi, patti, accordi e contratti creati, accettati, imposti o sottoposti all’umanità sin dalla sua creazione, presenti negli inconsci collettivi di tutti i livelli del pianeta, presenti in tutte le anime degli esseri umani, nei suoi registri e memorie vediche e akashiche, nelle sue strutture energetiche, nei suoi frammenti animici e spirituali, nei suoi campi di energia transgenerazionali, nei suoi lignaggi e genealogie anteriori all’incarnazione in corso, dal momento in cui l’anima è nata o fu creata come tale, e attraverso lo spazio ed il tempo, in tutte le versioni di me, in tutta le mie esistenze parallele e simultanee, in qualunque momento e situazione in cui questi contratti, patti ed accordi siano attivi o presenti. Chiedo che vengano eliminati i processi energetici e le ottave, che ancora sono attive sotto il controllo di questi accordi, in modo che nessun tipo di energia possa mantenerli attivi. Una volta annullati e cancellati, chiedo che si esegua nuovamente per tutti i Sé Superiori, in tutto il pianeta, per tutta l’umanità, la richiesta di espellere e rimuovere tutti i tipi di entità e membri delle razze Asimoss, Amoss, Zuls, Animiss, Alomiss e il resto di quei gruppi che governano il sistema di vita sulla Terra, e che vengono portati via senza indugio dal procedimento di estrazione energetica, alla discarica del sistema solare, con l’aiuto e l’assistenza di coloro che sostengono ogni essere umano in ogni incarnazione. Grazie

Ora sì, credo che andremo a prendere il comando e inizieremo a dirigere noi la situazione. Vedremo come reagiscono e quali contromisure cercano di mettere in marcia, però l’ottimismo è grande e la speranza cresce in ogni momento. Vi incoraggio a verificare tutto ciò con il vostro Sé Superiore, come già sapete fare, e ad essere inondati dal flusso di gioia che attraversa i piani superiori del nostro pianeta in questo momento. Grazie.

Tradotto dal Articolo del 29 marzo 2019 del Blog di David Topì in italiano da Jens Auff’m Ordt (akashicproject.com) e rivisto da Giorgia Muglia (giorgiamuglia.com).

Potrebbero interessarti anche...