Checklist gennaio 2020: stato dei processi e delle ottave attive sul nostro pianeta

hy

Come abbiamo menzionato nell’articolo sul “Ritorno al Lavoro“, riprendiamo nuovamente il monitoraggio dei processi, che vanno avanti da mesi al livello globale e che abbiamo pubblicato sul blog dall’anno scorso e anche prima, per vedere il loro stato attuale ed avere un punto di partenza per continuare ad approfondire le spiegazioni, che seguiranno, dei “piani” di sviluppo della nostra società e dello stato evolutivo.

Eliminazione delle piante usate come materia prima per la creazione di stupefacenti

Prima della pausa delle pubblicazioni ad ottobre dello scorso anno, questa è stata l’ultima misura messa in moto, che ci è stata comunicato, come un tentativo delle forze della natura (inteso come l’insieme di gruppi, esseri, gerarchie, elementali, “Guardiani” e protettori della biosfera planetaria) per ridurre al minimo l’impatto che un uso inappropriato di alcune piante oppiacei stava avendo sull’umanità. In questo modo, è stato deciso di smettere di “sostenere” la crescita delle specie come i papaveri e altri della famiglia degli oppiacei e, proprio ora, in questo momento, questo processo si sta continuando senza sosta.

Il “campo collettivo” o campo morfogenetico che sostiene e da “vita” a queste piante, l’equivalente di un “anima di gruppo” per il regno animale e vegetale, viene disintegrato e dissolto nel piano mentale. Con ciò, non ci sarà alcuna “forza vitale” inserita nella struttura eterica di queste piante e, a poco a poco, le specie finiranno per scomparire dal nostro pianeta. Inoltre, le api, le poche che rimangono, vengono gradualmente riprogrammate in modo che non impollinano determinati tipi di fiori come questi, così che anche la loro riproduzione “fisica” diminuisca e acceleri la loro scomparsa. Le forze della natura potrebbero non essere in grado di impedirci di creare droghe sintetiche nei laboratori, ma possono decidere cosa fare con le piante e le risorse botaniche del pianeta perché sono sotto la loro “giurisdizione”, e si spera che così prima o poi scompaia una parte del commercio di oppio e di altre sostanze che vengono poi utilizzate per creare droghe e sostenere un mercato mondiale di traffico, conflitti, estorsioni e declino per molti milioni di persone nella nostra società.

Annullamento dei processi di generazione del petrolio

Le risorse di petrolio più vicini alla superficie terrestre, che costituiscono gran parte delle riserve della maggior parte dei paesi produttori, sono i primi che si hanno iniziato a ritirare verso l’interno del pianeta, in modo che le compagnie petrolifere non abbiano la capacità di accedere a questo petrolio che si sta accumulando sempre di più in profondità. In generale, si ha iniziato il drenaggio e l’essiccazione dei pozzi nelle aree dove si prevede un maggiore conflitto sul possesso del petrolio, cosa che sta accadendo proprio ora in paesi come la Libia, l’Iran o l’Iraq. Poche persone nella catena del potere hanno capito cosa sta succedendo, ma coloro che si trovano superiori al livello 4 del sistema di controllo sono allarmati (nei loro termini), poiché si ha iniziato realmente la scomparsa della principale fonte di controllo dell’economia del pianeta ed il motivo per quasi tutte le guerre e conflitti negli ultimi tempi. Ora si tratta di vedere fino a che punto loro si spingono nei tentativi di accedere alle risorse di petrolio in profondità, che si può accedere in Medio Oriente, o se gli eserciti e le forze militari si ritirano da queste zone, speriamo, chi sa, se vediamo che si rendono conto che non c’è nulla da ottenere per loro. In generale, se le forze armate di un paese straniero si trovano in un altro è di solito perché c’è qualche risorsa o materia prima da estrarre e che di questo si interessa una multinazionale del paese “invasore”. Dei paesi e delle regioni che non hanno nulla da offrire, nessuno ha interesse ad invaderli a stabilire la “democrazia” o a portare la “pace”. Perciò quest’anno si inizierà gradualmente a notare questa mancanza di riserve che molti magnati del petrolio credevano assicurati per diversi decenni, perché non contavano che proprio le forze planetarie erano quelli che “rimuovevano il tappo” che manda il petrolio fino al centro del pianeta per essere dissolto, rendendolo inaccessibile per l’essere umano e la tecnologia di cui disponiamo attualmente per estrarlo. Al momento di scrivere questo articolo, il barile di Brent è vicino a 68 USD e si prevede che aumenterà gradualmente quando scopriranno che, nonostante la domanda, c’è sempre meno materia prima per l’offerta.

Meccanismi di autorigenerazione e rigenerazione del pianeta

Avevamo parlato di come i processi interni di generazione dell’acqua sarebbero stati aumentati in modo che tutte le falde acquifere ed i canali sotterranei del pianeta tornassero a fluire con questo prezioso liquido, soprattutto per facilitare che la flora e la fauna non avessero problemi di scarsità nelle aree che, colpite dall’azione dell’uomo, vengono desertificati, disboscati o contaminati. A loro volta, sono in corso altri meccanismi naturali del pianeta per rigenerare le correnti circolatorie dell’aria e dell’acqua che bilanciano i flussi energetici naturali della Terra e aiutano l’intero ecosistema a mantenere l’equilibrio. Ora, è un po’ come spingere un’auto o una motocicletta per avviarla quando la seconda (marcia) è inserita; queste correnti e questi meccanismi di trascinamento dell’energia recuperano solo lentamente la loro forza e velocità, che avevano di “default”, prima dei cambiamenti e squilibri avvenuti in essi dovuti all’alterazione climatica che la Terra ha subito dai processi umani, dalle influenze delle razze in controllo, che dall’impatto che la creazione e l‘aggancio della “nuova Terra” sta avendo su questa realtà a 7,8Hz.

Installazione delle membrane di protezione nei sotto-livelli LT42

É stata completata l’installazione di tutte le membrane che proteggeranno, per quanto possibile, la “caduta” verso la linea temporale 33 di tutte le persone che si trovano attualmente sulla linea temporale 42, nel momento che viene aperta la “membrana di passaggio” che ora separa entrambe le linee temporali. Nel momento in cui viene rimosso questo blocco, che impedisce a chiunque nella LT33 di salire alla LT42 ed a chiunque nella LT42 di scendere alla LT33, il flusso di persone tra entrambe le linee sarà già aperto indefinitamente, non essendoci altra protezione o elemento che assegna la persona in una o nell’altra linea oltre la frequenza di vibrazione di ciascuno dei corpi sottili della persona stessa. Anticipando che Asimoss e le altre razze entreranno in massa nella LT42 quando il passaggio sarà aperto (lo fanno già adesso, con la tecnologia ed aumentando artificialmente la loro frequenza per poter superare la barriera di passaggio con “tute di energia neutra”), coloro che ci aiutano nel processo di cambio della frequenza hanno iniziato l’installazione di “muri” energetici che riducono la capacità di una persona nella LT42 di ridurre la propria frequenza, in modo tale che non possano tornare al di sotto di 11Hz, che è il limite naturale sul pianeta che separa entrambe le linee temporali. Una volta completato questo compito, sarà di nuovo la responsabilità di ognuno di noi di continuare ad aumentare la vibrazione delle proprie particelle di ciascun corpo sottile, come abbiamo spiegato negli articoli che risalgono alla fine del 2017 e all’inizio del 2018, e cercare di passare al sotto-livello 15 della LT42, dove ci si trova già al di sopra delle 13Hz di vibrazione e che offre una buona protezione (non completa, ma piuttosto migliore rispetto ai livelli inferiori). D’altra parte, tutti coloro che all’interno della linea temporale 33 hanno lavorato per guarirsi, per aumentare la propria frequenza, per rimuovere blocchi energetici, ecc., hanno o avranno tra pochi mesi la possibilità di spostarsi sulla linea temporale del passaggio evolutivo (la linea 42), da cui, in realtà, le cose sono viste e sono percepite in modo differente perché stanno co-creando la realtà da un substrato vibrazionale molto più elevato e da dove molti degli echi o delle influenze dei livelli inferiori, energeticamente parlando, della nostra realtà non arrivano più o hanno un così grande effetto sulla nostra vita.

Stato dei cambiamenti nelle “ottave karmiche”

Di tutte le misure promosse nell’ultimo anno per ridurre il potere e la capacità delle razze in controllo, questa ha ottenuto il “successo” minore, poiché è stato quello che era destinato di più a ritenerli responsabili delle loro azioni e delle loro manipolazioni nei confronti dell’umanità, ma per quale hanno trovato, nel modo più veloce, una soluzione per non essere investiti degli effetti e le reazioni che queste ottave li avevano associato. Come è possibile? La legge di causa ed effetto non è qualcosa di “universale” che si applica a tutti? Giusto, pero, come sempre, quando conosci le leggi universali ed i suoi meccanismi e possiedi anche la tecnologia e la conoscenza per “giocare” con essi, allora puoi eluderli fino ad un certo punto. Ciò che i membri delle razze in controllo hanno fatto è di assegnare o “copiare” i codici che li identificano come “esseri coscienti” e “soggetti alle leggi cosmiche” su elementi inorganici in modo che le “onde” o correnti e le dinamiche energetiche dell’azione-reazione, che identificano chi esegue un’azione per “ritornare” l’effetto allo stesso essere che lo ha messo in moto, sono state dirottate, per esempio, su una roccia, nel quale i codici identificativi, di quegli Asimoss o Amoss che hanno fatto una o l’altra cosa, sono stati energicamente incisi, e che, quindi, cambiano o alterano sufficientemente la loro struttura molecolare in modo che i campi di energia e di coscienza, che governano il tessuto della realtà sul pianeta, restituiscano l’effetto e la causa non all‘ Asimoss o Amoss in questione, ma “all’imitatore inorganico”, perciò a colui che riceve lo shock amplificato di 5000 volte che avevamo menzionato allora nell’articolo. Poiché questa misura è ingiusta per il resto della vita cosciente sul pianeta, umana inclusa, e poiché non abbiamo questa capacità di evitare il “karma” che generiamo, questo cambiamento nelle “ottave karmiche” è stato completamente disattivata e riportato ai suoi livelli usuali codificati per “default” dai nostri loghi planetari.

Stato della situazione con i diversi “REC” (Razze in Controllo): numero, spostamento, estrazione, sigillatura delle loro basi

Sebbene si mantiene una parte di alcune delle principali basi REC sigillati, non ci sono abbastanza risorse nei piani più densi all’interno del tessuto solido, in cui i REC si muovono, per contenerli, e le “forze della natura” non sono state in grado di evitare, né continuano a provare, a contenere Asimoss, Amoss e gli altri confinati nelle loro basi. Anche il numero dei suoi membri è quasi raddoppiato, essendo in totale leggermente meno di 200.000 individui tra tutte le diverse razze che formano il “consorzio di razze in controllo” sul nostro pianeta. È una brutta notizia, ma la vibrazione e la frequenza della maggior parte degli esseri, dei protettori, dei guardiani e degli elementali che governano e si prendono cura della Terra, è in uno stato di vibrazione naturale molto elevata con il quale non possono essere così densi da fermare l’azione degli esseri quasi solidi come noi; nello stesso modo come non possono fermare le nostre azioni contro il pianeta senza molte autorizzazioni, cambiamenti e linee guida del logos planetario stesso per il pianeta. Poiché ora la priorità è quella di continuare a spostare le persone verso la LT42 e quindi di consolidare le strutture di passaggio verso la nuova Terra, quando è disponibile, è stato principalmente preferito di mantenere le razze in controllo il più limitato possibile all’interno dei parametri ed il raggio di quelli che ci aiutano, ma, per il momento, non intervengono direttamente contro di loro, perché le risorse necessarie per questo compito sono enormi e sono necessari per altri interventi di manutenzione e supporto della vita cosciente sulla Terra.

Stato di costruzione del piano fisico 15.6Hz della nT (“nuova Terra”)

Questa sezione offre buone notizie. Siamo a un paio di anni dal completamento del piano 1.2 della nuova Terra, l’equivalente del primo “strato di energia” che circonda e ruota intorno al piano “fisico” e “solido” che sentiamo e vediamo come il mondo materiale, che è il livello 1.1 della struttura dei piani della Terra. Ciò significa che abbiamo meno di quattro anni affinché il piano 1.1 con la frequenza 15,6 Hz verrà completato al 100%. D’altra parte, non sembra che ci sarà qualcuno pronto in quei quattro anni a fare il salto dalla realtà attuale alla nuova Terra, ed è possibile che ci vorranno alcuni decenni prima che ci siano persone al livello 21 della LT42 con tutte i loro corpi, compreso il corpo fisico 1.1 (quello che puoi toccare con le tue mani), pronti a fare il salto. In ogni caso, si tratta di un enorme progresso, perché chiunque salirà di frequenza percepirà in questi quattro anni la struttura fisica della nuova Terra sovrapposta all’attuale terra da 7,8Hz, e così possiamo iniziare a vedere quelle porte di passaggio quando siamo vicini al livello 21 della LT42. Ricorda che per alzare il “livello di frequenza” è necessario di spostare ogni singolo corpo, fisico e sottile, come abbiamo spiegato negli articoli degli altri anni, e per verificare quale livello abbiamo raggiunto puoi usare i metodi che abbiamo spiegato nell’articolo precedente. La LT42 ha 21 sotto-livelli e bisogna chiedere per ogni livello in cui si trova ciascun dei corpo, e anche per la LT33, che ha 28 livelli, lo si fa nello stesso modo.

Quindi, quando chiedi per il corpo fisico, fai due domande, una per il livello 1.1 e una per il resto dei corpi dei livelli da 1.2 a 1.7. Questo perché il corpo 1.2 (“l’involucro” di energia del più denso corpo chimico e organico) potrebbe già vibrare al livello 10, mentre il corpo fisico 1.1 è ancora al livello 3, quindi, una situazione “normale” potrebbe essere quella di avere l’anima al livello 13, ad esempio, il corpo causale al 12, il corpo mentale al 10, l’emozionale al 7, l’eterico al 5, i corpi fisico-energetici da 1.2 a 1.7 a tre o quattro e il corpo 1.1 fisico-organico al livello 1 o 2 della LT42. Spostare questo ultimo corpo 1.1 implica pulizia fisica, disintossicazione, cambiamenti nella dieta, purificazione totale, ecc. Implica la pulizia dalle tossine, da tutto ciò di cui il corpo fisico non ha bisogno, da tutto ciò che “appesantisce la materia”, mentre il resto dei corpi richiede la pulizia energetica, la guarigione dei blocchi da paure ed agganci, la guarigione mentale, emozionale, ecc. Sebbene il compito suona “titanico”, ognuno sarà pronto quando sarà pronto, senza fretta, perché, come abbiamo detto, la porta resterà sempre aperta a partire dal momento in cui la barriera di separazione verrà rimossa, previsto per quest’estate del 2020. Non è una gara, e non importa se ci vogliono due o quindici anni per fare il salto, nessuno chiuderà l’opportunità di spostarsi sulla LT42 e da lì alla nuova Terra.

Stato dell’inconscio collettivo (IC) della linea temporale 33 e 42 (LT33 e LT42)

Mentre l’inconscio collettivo della linea temporale 42 (IC42) si sta consolidando, che è formato “dall’energia mentale” delle persone che si trovano su questa linea, circa il 6% della popolazione mondiale, l’inconscio collettivo della linea temporale 33 è in uno stato di “equilibrio” tra le forze che lo manipolano (il sistema di controllo umano e razze in controllo) e le forze che lo proteggono o cercano di purificarlo (forze planetarie e coloro che ci aiutano). Con l’ IC42, che si sta spostando ora verso la parte centrale del piano causale, diversi livelli sopra la struttura mentale del nostro pianeta, mentre sempre più persone si spostano su questa linea temporale, questo inconscio collettivo acquisirà sempre più forza ed essendo abbastanza protetto, e, si spera, non possa essere manipolato, diventi il futuro inconscio collettivo per l’umanità della nuova Terra. Tuttavia, ricorda che non siamo solo sotto l’influenza di questi due macro IC globali, ma siamo anche collegati a diversi inconsci collettivi: la famiglia, il quartiere, la città, la regione, la comunità, il paese, la regione sovranazionale ed l’IC del continente, al quale apparteniamo, e tutti questi appartengono alla LT33, poiché non ci sono IC più piccoli della LT42 esistente, dato che le persone su quella linea sono ancora come “isole”, isolate l’una dall’altra, essendo la maggior parte di loro circondato e coesistendo con il 94% dell’umanità nella LT33. Sia per una linea che per l’altra, in precedenza avevamo spiegato come scollegarsi da ognuno di questi inconsci collettivi qualora questo è il tuo desiderio, per essere un po’ più liberi dalla manipolazione e dalla connessione energetica ai sistemi di gestione sociale e psicologiche della popolazione che il sistema di controllo ha su tutti loro.

Stato dell’eliminazione dei “rallentatori” che diminuiscono la velocità di manifestazione della realtà

È stato completato, prima della fine dell’anno scorso, fino ad un 25% del totale, l’eliminazione di tutti i “rallentatori” a livello mentale, del substrato astrale, eterico e fisico, e poi le operazioni e l’estrazione di questi sono state interrotte, perché il loro ritiro destabilizza l’intera struttura della nostra società, poiché l’umanità ancora non ha il controllo sulla sua propria realtà, mentre il SC (il sistema di controllo umano) e le razze in controllo (REC) lo possiedono. Se vengono rimosse ancora più barriere e strutture di supporto mentale, eterico e fisico, anche tutti i processi messi in atto da REC e SC si materializzerebbero con un’ altissima velocità, potendo così implementare i loro piani con molta più agilità e con molto meno ostacoli rispetto ad oggi, perciò, in questo momento, sebbene ci impedisca anche a noi di accelerare il ritmo della proiezione, co-creazione e materializzazione della nostra stessa realtà, mantenerli in essere è più una sicurezza e una protezione per l’essere umano che un problema.

Stato dell’estrazione di entità “non fisiche” sotto il controllo di “REC”

Quando possibile, vengono rimosse ed eliminate le centinaia di migliaia di entità non fisiche che continuano ad esistere all’interno della struttura fisica ed eterica, nel substrato astrale e nel piano mentale della Terra, ma non è un’azione offensiva come l’abbiamo inizialmente avviata per ridurre un po’ il loro potere e la loro presenza, ma vengono solo “inviati” alla discarica del sistema solare nel momento in cui “disturbano”, impediscono, ostacolano o causano qualche problema alle forze planetarie durante il loro lavoro, quando sono impegnati alla preparazione del passaggio alla nuova Terra, quando eseguono attività di manutenzione della realtà a 7,8Hz o aiutano l’umanità nel cambiamento evolutivo.

Con questo riassunto riprendiamo il lavoro da dove l’abbiamo lasciato. Nei seguenti articoli spiegheremo alcune nuove iniziative che sono state messe in atto per consolidare questi cambiamenti, i vari processi in corso e continueremo con il lavoro personale che dobbiamo fare per continuare ad avanzare, per deprogrammarci, per lasciare le zavorre che non ci servono più e per comprendere meglio il sistema sotto quale viviamo.

Ricorda che puoi sempre controllare e verificare tutte queste informazioni per te stesso attraverso il tuo Sé Superiore.

Traduzione in italiano e adattamento dall’articolo del 17 gennaio 2020 del Blog di David Topì di Jens Auff’m Ordt (akashicproject.com).

Potrebbero interessarti anche...