Coinvolgere tutti i Sé Superiori nel processo d’espulsione delle razze al comando

3

Avevamo concluso l’articolo alcuni giorni fa con la petizione per chiedere a Kumar, alle forze ed agli esseri che ci assistono e che saranno coinvolti nel processo di espulsione delle diverse razze del sistema di controllo della vita sulla Terra, di distruggere i loro inconsci collettivi. Bene, il processo è in corso ed è inarrestabile, sebbene è o sarà lungo, perché la resistenza, come era previsto, delle principali razze che già conosciamo con i loro veri nomi, e un’altra che stiamo per dare ora, è ” feroce “, in termini “energetici”.

Gli inconsci collettivi di Asimoss (che conosciamo come Anunnaki), Amoss (Draconiani), Alomiss (Mantide), Zuls (Insettoidi) e “Animiss” (una specie che ha una forma formicidae, si è come dire, evoluta da ciò che vediamo come formiche sul nostro pianeta) sono al 25% della loro eliminazione, o in altre parole, circa il 25% approssimativamente delle particelle energetiche che formano i campi mentali e psichici di queste razze è stato eliminato, trasmutato e dissolto. Ovviamente questo viene fatto lentamente perché, dicevamo, che abbiamo fatto richiesta al nostro logos planetario di “spezzare” i collegamenti “quantici” che esistono tra le particelle di energia che formano questi campi mentali, quindi, non lo si sta facendo con la tecnologia o con qualche tipo di “apparato”, ma viene fatto a livello della realtà “base” e “quantica”, vale a dire, si sta dissolvendo per ordine della coscienza di Kumar particella per particella l’energia che forma questi inconsci collettivi.

E come hanno reagito queste diverse razze? Sono passati dal comunicare e usare i loro inconsci collettivi, come hanno fatto fino ad ora, a comunicare tecnologicamente, proprio come facciamo per parlare tra di noi, ma evidentemente la loro tecnologia di comunicazione è secoli avanti rispetto alla nostra.

E i protocolli di espulsione delle entità che avevamo eseguito nel primo articolo? Anche questi sono in corso. A priori, ci sono in questo preciso momento circa 5000 Sé Superiori che hanno ricevuto la richiesta diretta dalle loro personalità in tutto il mondo di estrarre le entità ed altro dai sistemi energetici delle loro controparti “terrene”, cioè, noi, quelli che stiamo ora leggendo questo. Ciò significa che circa 5000 persone diedero, o hanno dato fino a questo momento, “l’ordine” al proprio Sé Superiore di iniziare, a ciclo continuo, a rimuovere le entità il più velocemente possibile. È un altro grande passo avanti, anche se è ancora poco, rispetto all’intero pianeta, e ciò fa sì che Asimoss & Compagnia si stanno “trasferendo” e nascondendo nei sistemi energetici di persone che sono ai livelli più bassi delle vibrazioni possibili, e che sono molto difficili da raggiungere con questo tipo di informazioni, dato che, nel momento in cui ognuno di noi accede a ciò che abbiamo pubblicato e fa la petizione, si iniziano automaticamente i processi per rimuoverli dalla persona e inviarli alla discarica del sistema solare.

Quindi, come potremo espellerli dal pianeta se sono nascosti, collegati o ancorati a persone che non leggeranno mai questo blog o qualunque altra fonte di informazione che li permetterà di far eseguire la petizione dal loro Sé Superiore? Torniamo a fare un’altra richiesta, affinché siano le personalità di coloro che già sono consapevoli di ciò che abbiamo spiegato, di quello che chiediamo ai nostri esseri, che chiedano a Kumar di coinvolgere il 100% del resto dei Sé Superiori del pianeta. Un po’ contorto, ma ora capirete perché.

Però, prima, d’altra parte, una domanda importante: Questo non viola il libero arbitrio di queste persone? Si e no. Andiamo a spiegare tutto.

Eseguendo dalla personalità o dall’anima

Quando si fa una petizione al Sé Superiore si deve chiedere a partire dalla personalità o dall’anima, in maniera che, o la parte cosciente della personalità chieda l’aiuto, come abbiamo fatto e continueremo a fare, o l’anima, senza che la personalità lo sappia, decida di chiedere aiuto e lo si esegue comunque. Il Sé Superiore guida, assiste e supporta l’anima, e l’anima che deve guidare, assistere e dirigere la personalità. In quest’ultimo caso, di solito non sempre lo fa, perché la personalità è dotata di così tanti programmi di gestione automatici controllati dal programma Ego che l’anima difficilmente può bloccarli o dirigerli come vorrebbe, perché di solito non è normale che la persona funzioni in modalità cosciente sotto il comando dell’anima ma, in generale, funzioniamo in modalità automatica quasi tutta la nostra vita sotto il comando dell’Ego. Ma ciò non significa che l’anima abbia meno potere, infatti, l’anima può chiedere allo spirito, se questo è presente, e al Sé Superiore, di eseguire esattamente come fa la personalità.

E questo in che modo influenza il non violare il libero arbitrio della persona? Se alcune migliaia di personalità chiedono ai loro Sé Superiori di chiedere a TUTTI i Sé Superiori del pianeta, attraverso Kumar, che diano le istruzioni alle loro anime affinché queste facciano le petizioni, allora arriveremo a far sì che milioni di anime ricevano l’informazione che arriva come un pacchetto di dati dal loro Sé Superiore, l’anima poi decodifica il pacchetto di dati, e lo esegue, restituendo al Sé Superiore la petizione di “fare ciò che mi hai spiegato perché sono d’accordo“.

Come ho detto è contorto, significa usare “trucchi” che non si devono mai usare in un normale processo evolutivo in una specie libera, pero, evidentemente, né gli Asimoss né Amoss né gli altri giocano pulito, e noi dobbiamo cercare un modo, senza violare le regole del gioco, per poterci sbarazzare di loro il prima possibile.

Quindi, quando un certo numero di Sé Superiori chiede al resto in forma consapevolmente di aiutare, anche questi lo faranno, perché chi è al comando di nuovo è la coscienza planetaria, dicendo in un ordine gerarchico superiore che si può’ fare e si deve fare così. In modo che tutti i Sé Superiori che ricevono la richiesta, arrivando questa da Kumar, la eseguiranno verso le loro anime, e queste, speriamo che rispondano, liberamente, pero collaborando.

Tutto questo rompicapo, come potete intuire, non è una mia invenzione, io, come la personalità di chi scrive questo, vedo la complessità della negoziazione tra Sé Superiori per vedere come fare qualcosa, quando e in che momento. Ricevo le idee ed i piani di cosa si intende fare e poi li spiego, essendo un gioco nel quale si tengono sempre in conto tutte le reazioni, causa-effetto e le contromisure, che quelli che stiamo combattendo e cercando di espellere, mettono in marcia. Quindi continuiamo con l’intenzione di rimuoverli dal pianeta, costi quel che costi, e ogni passo che facciamo dobbiamo vedere come si cerca di contrastare, per prendere la prossima decisione su come andare avanti.

Pertanto, la petizione al nostro Sé Superiore, ancora una volta, senza paure, ego o qualsiasi tipo di nervosismo, solo una volta e poi ci “raccogliamo” in noi è la seguente:

Rivolgendomi al mio Sé Superiore, al mio essere, chiedo che questa petizione sia trasferita a Kumar, come logos planetario, in modo che coinvolga tutti i Sé Superiori del pianeta che hanno una incarnazione terrena attraverso un essere umano in questo momento, per avviare l’esecuzione della richiesta a ciclo continuo che chiede l’estrazione di tutte le entità, gli esseri, i membri e le forze delle razze conosciute come Asimoss, Amoss, Animiss, Alomiss e Zuls, così come il resto dei gruppi, delle forze e delle razze che assistono, collaborano o sono sottomessi a queste razze principali. Chiedo che tutti i Sé Superiori del pianeta ricevono questa richiesta, che è stata precedentemente comunicata, e trasferiscano le informazioni all’anima delle loro controparti umane, indicando che cosa deve essere richiesto per eseguire la richiesta, senza violare il libero arbitrio della stessa, ma con l’indicazione che è importante che sia fatto per il loro Bene Supremo e per la crescita, in modo che loro siano liberi dalle restrizioni imposte dalle razze al comando, in modo che siano liberi da manipolazioni e in modo che non possano nascondersi nei loro sistemi energetici come misura di protezione di fronte ai protocolli di estrazione che sono stati messi in atto per espellerli dal pianeta. Chiedo che tutte le anime che, per paura, insicurezza, scetticismo o scarsa conoscenza, non desiderano eseguire questa petizione, che le sia concesso il diritto di non farlo, però che si provi di nuovo, dopo un certo tempo, a sollecitarglielo nuovamente in modo che il numero massimo dei Sé Superiori del pianeta siano coinvolti simultaneamente nella purificazione e nell’espulsione dalla Terra di tutti coloro che frenano il progresso dell’umanità dai livelli superiori del sistema di gestione della stessa. Grazie.

Con questo iniziamo un altro punto dell’offensiva, e vedremo cosa succederà da ora in poi.

Tradotto dal Articolo del 20 marzo 2019 del Blog di David Topì in italiano da Jens Auff’m Ordt (akashicproject.com) e rivisto da Giorgia Muglia (giorgiamuglia.com).

Potrebbero interessarti anche...