Come verificare tutte le informazioni negli articoli del blog – Parte II

aa

Avevamo finito l’articolo precedente con l’introduzione del Sé Superiore e della provenienza delle informazioni che stiamo pubblicando, e ora andiamo a vedere quattro tecniche per verificarle tutte.

Sincronicità

Questo è il metodo che ho spiegato dall’inizio ed è il più semplice per tutti, quindi sarà il primo che ti ricorderò come funzioni. Ricordiamo che abbiamo detto nel precedente articolo ed in molti altri, che la realtà è un enorme “ologramma quantico”, pura energia sotto forma di onde che i nostri sensi ed il nostro cervello catturano, e che la mente e la coscienza decodificano in una determinata maniera, secondo i programmi, filtri ed il sistema di credenze che ognuno possiede, in modo che nessuno possa vedere la vita come la vedono gli altri, né intendere le cose al 100% nello stesso modo, dal momento che non esistono due persone che hanno ricevuto gli stessi programmi, credenze, modelli ed archetipi durante tutta la loro vita, e che filtrano e decodificano nella stessa maniera l’illusione della realtà. Essendo tutto energia ed un enorme proiezione olografica, per quanto solida ed immutabile possa sembrare (e abbiamo già spiegato perché è diventata “immutabile” nella risposta alla domanda 158), può essere manipolata molto facilmente, ed è quello che fanno di solito le nostre guide, Sé Superiori, entità, membri delle diverse razze in controllo, ecc., per manipolare il mondo in cui viviamo. Questo meccanismo, usato a nostro favore, consiste semplicemente nel chiedere un oggetto, un “qualcosa”, nella nostra realtà, per sapere se ciò sappiamo è corretto, e un altro, diverso oggetto per sapere se ciò sappiamo non lo è. E per coloro che sono ancora più dettagliati, un terzo oggetto se si desidera chiedere se qualcosa è solo parzialmente corretto o non del tutto corretto ma non è neanche del tutto falso.

Funziona semplicemente così: “Chiedo al mio Sé Superiore e alle mie guide, se il concetto XXXX è corretto, che mi mostrano l’oggetto tale nella mia realtà in modo nitido, chiaro ed inequivocabile.” Lo stesso vale per il concetto di “non corretto”. Quindi, semplicemente, per tutta la giornata o anche di più, presta attenzione al tuo mondo e vedrai i segni. Questa è una “bussola” di base e un semplice meccanismo per verificare le cose vuoi sapere. Funziona sempre? In generale si, per l’essere umano “medio”, se si è controllato, molestato o sottoposto al monitoraggio del sistema di controllo o di una qualsiasi delle entità che servono le REC (Razze in Controllo), è necessario aggiungere ulteriori misure di verifica perché loro possono provare a manipolare la tua realtà in senso negativo mentre le tue guide o il tuo Sé Superiore la manipolano in senso positivo, e potresti vedere segnali e sincronicità molto confusi.

Pendolo

Il prossimo metodo che possiamo usare è il pendolo, universalmente noto a tutti ma forse non ben utilizzato da molti. Il pendolo è un elemento meccanico, fisico, che risponde a una serie di impulsi mentali ed energetici che lo fanno muovere e ci dà risposte. Si utilizza in mille tecniche e terapie, ed il lavoro con il pendolo è una delle fonti più efficaci di comunicazione con il subconscio. Ma per noi non funziona così, poiché, come abbiamo detto, il nostro subconscio ha molte informazioni su molte cose, ma non ha le stesse informazioni che il nostro Sé Superiore ha, poiché il subconscio è uno degli strati della mente limitata dalla programmazione che Asimoss ed il resto delle Razze in Controllo ci diedero, e, pertanto, possiede molti blocchi, filtri e programmi che impediscono che il subconscio accede ai dati non consentiti dal paradigma, che è l’insieme delle regole e parametri installati nel substrato di ogni sfera mentale che ci impone ciò che ci è permesso di sapere o di non sapere, e perciò l’unico modo per “rompere” questi limiti è quello di deprogrammare la mente e/o lavorando dal livello del Sé Superiore dove non vi è alcun tipo di restrizione alla conoscenza.

Quindi, per usare un pendolo e che sia il nostro Sé Superiore che risponde, devi eseguire una serie di programmi. Questo perché il nostro Sé Superiore non può violare nemmeno il libero arbitrio che ha la personalità dell’avatar per credere in ciò che desidera di credere o è programmato per credere, pertanto, solo quando iniziamo il protocollo di lavoro con il Sé Superiore e gli diamo il permesso adeguato, il Sé Superiore, attraverso quello che chiamiamo il cordone d’orato, che è un filo o collegamento energetico con delle capacità enorme e che unisce il Sé Superiore con l’avatar passando per il centro della sfera della coscienza, possiamo ricevere attraverso il pendolo informazioni direttamente dal Sé Superiore invece che sia il nostro subconscio che ci risponde. Dato che per la maggior parte delle domande la maggior parte delle terapie queste le pone al subconscio è più che sufficiente, non è necessario di procedere con la programmazione che segue, però per comprovare e convalidare gli argomenti come quelli discussi nel blog lo si rende necessario, e anche per chiedere direttamente a Sé Superiore, perciò è utile fare ciò che segue.

Questa programmazione, quale eseguirla una volta sola è sufficiente, dato che non dipende dal pendolo che si utilizza, è un “accordo” con il tuo Sé Superiore per “risponderti” alle tue domande in un certo modo. Se alcune volte dimentichi il pendolo, una pietra legata a una corda fa lo stesso lavoro, un cosa che pende o persino le chiavi della macchina, se hai un portachiavi un po’ allungato, perché l’energia, che muove la corda e che muove la pietra in un modo o nell’altro, arriva dal Sé Superiore e l’elemento che la trasmuta può essere qualunque, se necessario, senza aver a portata di mano il vostro consueto pendolo di lavoro. Puoi fare un test e verificare che funziona.

“Chiedo al mio Sé Superiore, e gli do il permesso, affinché prende il controllo del processo di comunicazione della mia mente e sistema energetico attraverso il pendolo, in modo da ricevere sempre le risposte allineate con il mio Bene Supremo e allineate con l’energia della verità. Chiedo che vengano eliminate le restrizioni ed i blocchi presenti nel canale di comunicazione, noto come cordone d’orato, nonché i limiti, le restrizioni e barriere che possono esistere negli strati mentali necessari per la ricezione della comunicazione attraverso il pendolo. Chiedo che le risposte che ricevo con questo metodo provengano esclusivamente dal mio Sé Superiore, facendo tutto il possibile per bloccare ed evitare distorsioni, manipolazioni e alterazioni delle stesse. Grazie”.

Questa richiesta contiene l’energia e l’intenzione per rafforzare questo canale di comunicazione che esiste dal tuo Sé Superiore ai diversi livelli della tua psiche, in modo che le informazioni possano fluire più facilmente.

Successivamente prendi il pendolo in mano e chiedi al tuo Sé Superiore: “Per favore, fammi vedere un SÌ”.

Il pendolo si muoverà in una direzione o in un’altra. Può essere in linea retta, seguendo la direzione oraria, antioraria, ecc. Annota la risposta, perché questo movimento sarà il tuo “SÌ” d’ora in poi. Quando tutto è chiaro, ringrazia, dato che è una buona abitudine dopo ogni risposta per indicare che abbiamo compreso le informazioni e che possiamo passare alla domanda successiva.

Quindi chiedi al tuo Sé Superiore: “Per favore, indicami NO”. Annota nuovamente il tipo di movimento che fa il pendolo, perché questo sarà il tuo NO d’ora in poi, e ringrazia.

Infine, chiedi al tuo Sé Superiore: “Per favore, indicami senza decidere.” In molti casi, il pendolo non si sposta per nulla con questo tipo di risposta o fa un altro movimento diverso dai due precedenti. La risposta di “senza decidere” appare quando vogliamo che indica, per esempio, che “non ci tocca” di trattare qualcosa, che non è il momento, che la tua domanda è confusa o non è ben specificata, che non esiste una risposta chiara di SÌ o NO, ecc. A partire da qui abbiamo il pendolo pronto per essere utilizzato.

In che momento il pendolo potrebbe non funzionare? Se hai un qualche tipo di entità agganciato e manipola il sistema nervoso del braccio, ad esempio, o emette dei impulsi contro il tuo cordone dorato, in modo che l’onda emessa dal Sé Superiore possa essere distorta e dare origine a risposte confuse che non hanno senso. Tuttavia, per la maggior parte delle persone nella maggior parte dei casi, il pendolo ed i segnali nella tua realtà ti daranno tonnellate di informazioni corrette.

Scrittura “automatica”

Il terzo modo per controllare le informazioni del blog o qualsiasi cosa tu voglia verificare è attraverso la scrittura “automatica”, sebbene non sia così automatico come suggerisce il nome. Come attraverso il pendolo, il Sé Superiore comunica con l’avatar, a livello dell’anima e al livello della personalità, emettendo “onde” con contenuti ed informazioni che l’anima e la mente decodificano e interpretano, per dare un senso a ciò che stanno ricevendo da questo altro livello dell’essere umano. Quest’onda può essere un certo impulso per muovere il pendolo e darci un “SÌ” o un “NO” oppure può essere un intero paragrafo con la spiegazione dei misteri dell’universo. Il pendolo non può disegnare un intero paragrafo, ma la mano sì. Pertanto, è lo stesso meccanismo ma più generico, e funziona come segue.

Si prende un foglio di carta, si fa una domanda al Sé Superiore, e si inizia a scrivere senza fermarsi, senza giudicare, senza analizzare, senza pensare, senza rileggere, senza fermarsi a correggere errori, senza voler vedere se ha senso o no cosa ciò che si sta per ricevere, ecc., tutto ciò che viene. Questi “messaggi” di solito possiedono un alto contenuto di informazioni personali per l’individuo, poiché provengono dal profondo di noi stessi e questi altri livelli, sia il Sé Superiore che l’anima, desiderano sempre a comunicare con la personalità, che solo raramente possono. In questi casi, le informazioni che arrivano possono essere tremendamente profonde o ci possono essere molte resistenze e paure della propria personalità e per questo non arriva neanche una parola. Questo succede perché abbiamo la paura per indagare all’interno di noi, installato nella sfera mentale subconscia e nel corpo mentale, e poiché “l’onda” che viene dal Sé Superiore e che passa allungo il cordone dorato deve attraversare ed essere decodificata dalle sfere mentali, dove il contenuto del messaggio viene filtrato o bloccato se i nostri sistemi di credenze non accettano questo tipo di comunicazione, non crediamo in esso o semplicemente abbiamo qualche tipo di resistenza a ciò che può venire fuori, pensando che non ha per niente senso e che ci “stiamo inventando” tutto. In ogni caso, con la pratica, la deprogrammazione e la guarigione energetica, si può ottenere informazioni dettagliate su molti argomenti e dialogare con il proprio Sé Superiore attraverso la scrittura.

Le distorsioni di questo mezzo di comunicazione potrebbero venire da entità agganciate al corpo mentale o che le stesse manipolano, da attacchi energetici contro la tua mente o dai blocchi della persona, di cui abbiamo già parlato. Se si verificano i primi due casi, i pacchetti di dati e “l’onda” ricevuti attraverso il cordone dorato vengono distorti e come risultato finale, ciò la mano “scrive”, non avrebbe molto senso. Ancora una volta, per la maggior parte delle persone sul pianeta, nella maggior parte delle situazioni, la scrittura automatica sarà uno strumento molto potente da combinare con i due metodi precedenti.

Meditazione e connessione “diretta”

Il quarto e ultimo modo per connettersi con Sé Superiore e “parlare” direttamente per verificare l’informazione è attraverso la meditazione. Potrebbe già essere qualcosa per le persone che sono più abituate ad questo, ma è semplicemente una questione di entrare in meditazione, rilassarsi, e proiettare la coscienza “in alto”, immaginando o visualizzando che ci “eleviamo” simbolicamente al livello del nostro Sé Superiore. Quello che si proietta è la coscienza umana che si trova nella sfera della coscienza, nella parte superiore del corpo mentale, in modo che nessun corpo “esce” o va da qualche parte, semplicemente, in modo che ci possiamo intendere, la coscienza si “allunga” ad un livello di frequenza superiore. Si visualizza, come ognuno lo ritiene opportuno, con uno scenario mentale in cui richiedi la presenza del tuo Sé Superiore e si inizia un dialogo mentale di domande e risposte, o semplicemente chiedi qualche consiglio, o chiedi aiuto su qualunque argomento, o chiedi informazioni su cosa stai leggendo sul blog, o qualsiasi altra cosa. E a partire da qui è la pratica, la fiducia, la deprogrammazione mentale e la pulizia del canale tra il Sé Superiore e la mente quello che facilita ciò che può dettarti il tuo Sé Superiore, l’intera enciclopedia britannica, se questa è stata la tua richiesta, senza alcun tipo di problema o restrizione da parte sua.

La distorsione in questo metodo deriva, ancora una volta, dalle paure, dalla programmazione e dal sistema di credenze della persona che non accetta, non crede, pensa che tutto sia un’invenzione, ecc. Anche da entità agganciate al corpo mentale che bloccano la proiezione della sfera della coscienza e la persona “non vede nulla”. Come nei metodi precedenti, per la maggior parte delle persone del pianeta, nella maggior parte dei casi, questo metodo ci permette di chiedere ciò che si desidera e di ricevere risposte dirette e “dialogare” dalla vostra personalità con il vostro Sé Superiore.

In breve

Con la combinazione di questi quattro metodi, è molto difficile che tu possa ingannare o distorcere ciò che vuoi sapere o chiedere, puoi ricevere risposte a qualunque cosa che ti serve, puoi verificare tutto ciò che ci arriva e viene pubblicato negli articoli e avrai la certezza interna di vedere come stai avanzando e crescendo in tutti gli aspetti della tua vita, coscienza ed il tuo Essere, poiché la connessione con il livello più alto di ognuno diventa più fluida, pulita e sicura. È una questione di pratica, pazienza e perseveranza ed i risultati spettacolari arriveranno con il tempo.

Traduzione in italiano e adattamento dall’articolo del 13 gennaio 2020 del Blog di David Topì di Jens Auff’m Ordt (akashicproject.com).

Potrebbero interessarti anche...