Disconnessione totale dell’inconscio collettivo della linea 33

índice_thumb

Nell’ultimo articolo abbiamo parlato della separazione degli inconsci collettivi e dei diversi livelli che questi possiedono ed ai quali siamo connessi. Per quelli sulla linea temporale 42, già sapete che la connessione tra l’una e l’altra si muove in modo naturale, e per quelli sulla linea 33, forniremo le linee guida per la disconnessione totale da tutti da questi inconsci collettivi per coloro che desiderano eseguirlo. Questo aiuterà ad essere un po’ più tranquilli a livello mentale e a livello della psiche, dal momento che la totale disconnessione dagli inconsci collettivi locali, regionali, nazionali e tutti i vari sottolivelli, fino ad arrivare all’inconscio collettivo 33 globale, continua ad avere un’influenza molto negativa in tutto il mondo, e lo continuerà a fare per non prendere altre misure più drastiche.

Prima di procedere con la disconnessione totale, per chiunque lo desideri, è consigliabile chiedere una conferma al vostro essere o Sé Superiore se è il momento giusto per farlo, semplicemente, chiedendo qualche segnale nella vostra realtà se la disconnessione totale dagli inconsci collettivi 33 è allineata con il vostro Bene Supremo, e se vi consiglia di procedere con il protocollo che metteremo di seguito. Questo vale anche per quelli che sono sulla linea 42, probabilmente anche se la connessione è stata spostata dall’ inconscio collettivo 33 globale all’inconscio collettivo 42 globale, è improbabile che la disconnessione da tutti i mini inconsci collettivi, ai quali siamo connessi si sia completata, sia al livello di quartiere, di città, regione o comunità, del paese, del continente, ecc. L’idea è di isolarsi dalle manipolazioni subcoscienti che ci vengono fatte costantemente, perché, per come è la situazione in questi momenti, è una delle poche armi rimaste per poter frenare l’evoluzione dell’umanità.

In un altro ordine di cose, come alcuni hanno visto in altre notizie che sono state pubblicate, diversi paesi stanno inviando sonde e navi sulla luna (la Cina l’ha fatto alcune settimane fa, Israele pochi giorni fa), sembra che, improvvisamente, l’interesse per il nostro satellite è tornato e ci sono molti progetti per continuare a inviare “cose” a questa. La ragione alla base di questa rinnovata corsa spaziale per continuare a raggiungere la Luna è che si stanno accelerando i preparativi per la partenza dei membri nei primi cerchi di potere del sistema di controllo, “quelli al vertice“, nel caso la situazione sfugga loro dalle mani, in modo che tale parte “segreta” di quelle missioni non è altro che continuare a portare rifornimenti e elementi necessari alle diverse basi che si trovano nella parte nascosta del satellite, qualora fosse necessario, ad un certo punto, andarsene da qui, e di avere un posto dove rifugiarsi da un’umanità che non possono più controllare. Non è niente di imminente, ma non sorprendetevi se ci sono ancora molte missioni e spedizioni “scientifiche”, simili a “Selene”, per completare ciò che manca nelle loro “residenze lunari”. Vedremo se coloro che ci assistono intervengono distruggendoli completamente o eliminando le navi e tutti i tipi di elementi che sono proiettati nello spazio.

Ebbene, la parte che tocca a noi, la disconnessione dal inconscio collettivo 33 su tutti i suoi livelli è il primo passo da compiere per ridurre, ancora una volta, e un po’ di più, il controllo di questo sistema sotto il quale viviamo. E’ qualcosa che non è stato mai fatto nella storia dell’umanità, che gli individui che appartengono ad una specie consapevole hanno bisogno di disconnettersi dallo stesso campo mentale comune, che è quello che  dà loro l’opportunità di connettersi l’un l’altro, anche se non sono coscienti di questo, è qualcosa di inaudito, è qualcosa che non si fa. Quali specie vogliono smantellare lo stesso meccanismo che le consente di creare la realtà comune nella quale esiste? La risposta già la sapete, una specie come la nostra che non può utilizzare lo stesso inconscio collettivo per la funzione che ha, ma che è soggiogato ad esso, sottomesso e manipolato dallo stesso. Pertanto, per una gran parte della popolazione, la soluzione migliore è la disconnessione dal inconscio collettivo su tutti i livelli ed continuare a lavorare un po’ in modo autonomo, collegato solo all’inconscio collettivo familiare di cui fa parte e al inconscio collettivo 42, se si trova su questa linea.

Quali conseguenze comporta? Porta una sensazione di isolamento e di disconnessione, che, anche se dura solo pochi giorni, come dire, puoi sentirti strano qualche giorno quando scompaiono una serie di fili energetici collettivi che sono quelli che ci collegano dalla mente preconscia ai diversi inconsci collettivi, ma subito dopo ti ci abitui e ti senti molto più libero. Ma, ancora una volta, vi raccomando di consultare se è appropriato farlo, forse per qualcuno, per la sua programmazione, i suoi bisogni e le lezioni in corso, è ancora necessario e consigliabile essere collegato alla mente del gruppo, quindi, presti attenzione al tuo Sé Superiore e procedi di conseguenza.

La petizione per la disconnessione totale è la seguente:

Chiedo che si eliminino e deprogrammino tutte le connessioni presenti nella mia mente e sistema energetico con tutti i livelli dell’inconscio collettivo della linea 33 alla quale sono collegato sia a livelli locale, regionale, nazionale, globale e al resto dei livelli intermedi ai quale appartengo, lasciando solo intatta la mia connessione all’inconscio collettivo familiare di cui faccio parte. Chiedo che le mie connessioni si spostino all’inconscio collettivo della linea 42 sé è il mio momento di stare in questa linea, o che vengono lasciati scollegati tutti i meccanismi dello stesso, per poter stare nella linea 33, se ancora non possiedo la capacità di sintonizzarmi con il piano mentale della linea 42. Chiedo che sia bloccato il filtro responsabile per il download di pacchetti di dati che arrivano dal inconscio collettivo 33 nella mia mente precosciente in modo che non accetti più pacchetti di dati che vengono con i codici collettivi dei programmi inseriti in esso per la mia manipolazione, controllo e programmazione, e che vengano regolati i programmi di ricezione ed i programmi di installazioni di questi pacchetti di dati in modo tale che non eseguano la funzione di riprogrammare le mie sfere mentali in base ai comandi di questi pacchetti di “software” mentali. Grazie.

Con questo in pochi giorni sarai completamente disconnesso, sii paziente se hai qualche strana sensazione di “isolamento” e “separazione” che non capisci, e vedrai come dopo starai molto più tranquillo e sereno, anche se non puoi identificare il perché, dal momento che, una delle ragioni della costante agitazione mentale è l’attivazione costante di migliaia di programmi che continuano a installarsi in noi e che gli impulsi provenienti dall’ inconscio collettico che abbiamo spiegato in un articolo precedente continuano ad attivarsi senza interruzioni.

Tradotto dal Articolo del 6 marzo 2019 del Blog di David Topì in italiano da Jens Auff’m Ordt (akashicproject.com) e rivisto da Giorgia Muglia (giorgiamuglia.com).

 

Potrebbero interessarti anche...