Eliminazione dei programmi di blocco, filtri e distorsioni della realtà

12

Continuiamo con la spiegazione degli strumenti che ci permettono di contrastare le manipolazioni della nostra realtà, come avevamo iniziato a spiegare in un precedente articolo, giacche, se ora stiamo cercando di bloccare l’emissione del “rumore oloquantico” con i processi già spiegati, che viene generato ovunque intorno a noi per inserire distorsioni nella co-creazione della nostra realtà personale e, tramite l’espansione, la realtà globale, il passo successivo è l’eliminazione delle proiezioni che partono da noi stessi destinate ad influenzare negativamente, senza che lo sappiamo o siamo consapevoli del contenuto di ciò che vogliamo e dobbiamo emettere.

Tre tipi di programmi di manipolazione

Nella configurazione mentale dell’essere umano, al momento erano impregnati tre tipi di protezioni, almeno tre delle più importanti, in modo che tutto il controllo su come il mondo del Lhumano sarebbe stato generato e manifestato (vedi domanda #91) era sotto le linee guida e i parametri delimitati e decisi dai sistemi di controllo. Per questo, dopo l’implementazione dei meccanismi di manipolazione della realtà personale mediante manipolazione della mente, che abbiamo già spiegato in diversi articoli precedenti, sono stati inseriti diversi tipi di programmi che chiameremo programmi di filtro, programmi blocco e programmi di distorsione, ognuno con una funzione diversa, ma collegati tra loro, e ora li vedremo in dettaglio.

Questi diversi programmi che ci inducono ad emettere onde non allineate con il nostro bene più grande, il personale e il comune, partono dall’idea del sistema di controllo che emettiamo e co-creiamo una realtà il più complicata possibile, caotica in una certa misura e dove dobbiamo affrontare costantemente situazioni difficili o stressanti per andare avanti nella vita e attraverso le esperienze che dobbiamo acquisire per evolvere.

Come abbiamo detto, a questo tipo di programmi inseriti in noi per distorcere ciò che emettiamo, li chiameremo, per comprenderci, programmi distorsionanti, programmi filtro e programmi “bloccanti”. E fanno proprio questo, il primo distorce le informazioni che emettiamo, in modo che se il contenuto del tuo corpo mentale è pulito, positivo ed elevato, quando il programma di archiviazione del corrispondente archetipo lo preleva e lo emette attraverso la ghiandola pineale, il programma distorsionante lo gira attorno o lo modifica in modo che l’onda non venga fuori in modo puro e pulito, quindi emetti qualcosa che non è così allineato con ciò che potresti effettivamente emettere.

Questi programmi non sono consapevoli di se stessi, agiscono per livelli di vibrazione, facendo sì che se il contenuto del corpo mentale di una persona ha un’alta frequenza e vibrazione, lo riducono ad un certo livello quando proiettano lo stesso contenuto all’esterno, in modo che, in generale, tutti emettano più o meno nella stessa frequenza e il mondo non cambi troppo perché alcuni hanno un potenziale di emissione maggiore che potrebbe influenzare negativamente la realtà delle persone con cui interagiscono.

Filtro di ciò che non vuoi

Successivamente, abbiamo i programmi “filtro”, e quello che fanno è filtrare, anche in questo caso per frequenza, contenuti non allineati con il paradigma inserito nella sfera mentale preconscia, in modo che non possa essere alterato nel suo insieme, in ogni caso, solo con semplici dettagli. Questo perché se una persona fosse capace di proiettare un mondo “idilliaco” per se stesso, potrebbe alterare le strutture della realtà comune poiché la sua realtà personale sarebbe obbligata a mostrargli nel suo quotidiano il contenuto “idilliaco” che sta emettendo. Per evitare che una persona emetta un “film mentale” molto positivo, perché il suo contenuto energetico è diverso dal resto, i programmi di filtro bloccano tutto ciò che, all’interno del paradigma comune a cui la persona accede, non si fa mancare nulla che potrebbe davvero metterlo in pericolo.

Bloccando ciò che non può essere emesso

Infine, i programmi “blocco“, quello che fanno è bloccare completamente la proiezione di tutto ciò che va letteralmente e radicalmente contro i sistemi stabiliti e ciò che le persone vogliono sperimentare e manifestare. Qui troveremmo che se qualcuno non avesse restrizioni su se stesso riguardo ai limiti di alcune leggi fisiche, potrebbe rompere o manipolarle. Questo non è accettabile, quindi ci sono migliaia di programmi “blocco” che esaminano costantemente il contenuto del corpo mentale e dei programmi delle sfere mentali in modo da non rilasciare nulla che vada contro il sistema di credenze stabilito per tutta l’umanità e che è localizzato e protetto all’interno dell’inconscio collettivo. In questo modo, un sistema di credenze globale che dice che non possiamo attraversare i muri o che non possiamo manipolare questa o quella legge fisica viene costantemente impregnato e rinforzato in noi attraverso la connessione della nostra sfera mentale preconscia con l’inconscio collettivo, ed i nostri migliori programmi valutano rispetto alle informazioni ricevute che possono essere passate e non, facendo sì che, inconsciamente, nessun essere umano possa, ovviamente, infrangere le regole del gioco riguardo a ciò che è possibile, veritiero, corretto e così via su come funziona la realtà del pianeta e le sue strutture energetiche.

Eliminazione e deprogrammazione delle limitazioni

Per eliminare tutto questo, il lavoro passa attraverso una miriade di richieste al nostro essere o Sé Superiore in diverse ottave, cioè in diversi processi, in modo da poter rimuovere in ogni momento quel numero di blocchi, filtri e distorsori che ci permettono di deprogrammare un po’, ma senza mettere a rischio la struttura della nostra realtà e della nostra psiche. Con questo, la richiesta che faremo è la seguente:

Chiedo che vengano eliminati, cancellati e deprogrammati i programmi di filtro, programmi distorsionanti ed i programmi blocco, così come si eliminino gli impianti ed i dispositivi tecnologici ad essi associati, che mi impediscono di proiettare nella mia realtà individuale ciò che voglio veramente co-creare e che è allineato con il mio bene supremo. Chiedo di essere deprogrammato in più fasi, permettendo che quando arriviamo a completare una di esse, l’intero sistema mentale e cognitivo si riadatti alla mia nuova realtà, senza causare alcun problema di danneggiamento o distorsione nelle mie strutture e nella mia proiezione.

In questo modo, faremo regolarmente questa richiesta al nostro Sé Superiore e chiederemo la percentuale che è stata completata. Quando arriviamo a completare il 100% della prima ottava, lasciatela riposare e chiediamo quando è opportuno iniziare il secondo ciclo di deprogrammazione. E così via.

Con questo otterremo meno filtri, meno blocchi e meno distorsori per agire su di noi, ma attenzione, l’unica cosa che succede è che ciò che emettiamo trova meno problemi nel co-creare, non che improvvisamente emettiamo qualcosa di idilliaco o tremendamente positivo nel rimuovere quei programmi, perché ciò dipenderà da ciò che ognuno porta con sé nel proprio corpo mentale. Se non sei libero da paure, convinzioni limitanti, forme mentali negative, ecc., non abbiamo guadagnato molto, semplicemente, tutti questi pacchetti mentali sono ancora lì e la nostra ghiandola pineale ed i processi di recupero dei dati delle sfere mentali li stanno ancora usando per proiettare la realtà individuale.

Pertanto, mentre rimuoviamo ciò che distorce ciò che emettiamo, dobbiamo continuare a guarire, pulire ed eliminare tutto ciò che ci limita, blocca e “sporca” il nostro corpo mentale e quindi con un corpo mentale pulito e sano, e senza così tanti filtri e distorsori interni, e con il rumore holoquantico esterno annullato dai meccanismi dell’articolo precedente, allora i processi di manifestazione e creazione del mondo personale di ognuno avranno un’altra potenzialità, frequenza e capacità di fornirci un quadro energetico per una realtà molto più in linea con i livelli di frequenza della linea temporale 42, all’interno della quale continuiamo a cercare di scalare ogni volta ai livelli più elevati della stessa.

Traduzione ed adattamento dall’articolo del 12 dicembre 2018 del Blog di David Topì in italiano da Giorgia Muglia (giorgiamuglia.com).

Potrebbero interessarti anche...