Espellendo tutte le entità e forze "negative" del pianeta

7

Continuiamo con le informazioni sullo stato della situazione che avevamo iniziato alcune settimane fa, spiegando la necessità di espellere Asimoss & Compagnia per poter continuare con i passi e le tappe che ci attendono per continuare a salire i sottolivelli nelle linee temporali 33 e 42, a seconda di dove ogni persona è sintonizzata.

Fino ad oggi, poco meno del 20% di tutti i membri delle sei razze maggiori che già conosciamo sono fuori dal pianeta, nella discarica solare, o sono fuggiti dalla Terra verso i loro pianeti di origine, specialmente l’ultima che abbiamo spiegato, quelli che chiamano se stessi “Olslar” e che, per essere quelli che hanno meno relazioni con gli Asimoss, e che sono gli ultimi arrivati, sono quelli che hanno meno interesse a scomparire dopo la sconfitta e l’espulsione globale, che è in corso e sta andando avanti, e che mantiene tutti i Sé Superiore di tutti gli esseri umani in attesa di avere a portata del campo energetico di ognuno di noi qualcuno di questi membri delle razze principali al comando.

Cosa succede allora con il resto degli esseri che genericamente chiamiamo “entità negative”? Vengono espulsi? No, non al momento. Come sapete, ci sono milioni di entità che non sono corporee, con una polarità negativa, che abitano e occupano i diversi livelli energetici che formano il piano fisico, eterico, il substrato astrale ed il mentale inferiore, come “luogo di residenza”, e, quindi, al momento, questo tipo di entità non viene espulso perché prima bisogna rimuovere dal pianeta coloro che realmente impartiscono gli ordini e controllano il sistema della vita sulla Terra, e per questi, come sono molti milioni, richiede uno sforzo in più di quello che abbiamo fatto per il processo di estrazione di Asimoss, Amoss ed il resto, che, in totale, sono solo poche migliaia.

Pertanto, andiamo a chiedere aiuto per pulire il pianeta da entità non fisiche con polarità negativa, che sono subordinate alle razze al comando, quindi una grande parte, o sono state create da loro, o sono state portate qui dai loro pianeti di origine per assisterli nel controllo e nella gestione dell’umanità. La pulizia planetaria su questa scala sarà molto complicata, puoi mandare via con relativa facilità un Anunnaki perché ha certe caratteristiche “fisiche”, che, sebbene non le vediamo, fanno parte della sua struttura, hanno organi interni, “ossa”, hanno una serie di strati e corpi sottili, con una “solidità” in una certa misura, che li rende rilevabili e “cacciabili”, ma espellere esseri che sono pura energia e che si muovono attraverso tutti i campi e strutture della Terra con molta rapidità è molto più difficile e complicato, tenendo conto del fatto che molti di loro possono entrare e uscire dal campo energetico dell’essere umano con estrema facilità e passare da un piano all’altro, da una realtà all’altra, da uno stato energetico negativo a uno neutro, ecc., prima di essere scoperti da qualcuno di noi.

Ciononostante, è importante iniziare il processo di pulizia da questo tipo di esseri, altrimenti, mentre sono ancora dappertutto e continuano a nutrirsi delle energie dell’essere umano, oltre a fare il lavoro “sporco” per Amoss e Asimoss, dato che questi, per la maggior parte, non si stanno più avvicinando a noi, e “mandano” questi “servi” a fare il lavoro di manipolare e abbassare la vibrazione, di alterare i nostri sistemi energetici, e di cercare di seminare tanto caos come possono nelle nostre realtà, ci troviamo in difficoltà per continuare ad aumentare la frequenza e la vibrazione fino ai livelli più alti della linea temporale in cui ci troviamo.

Perciò, chi esegue questa pulizia? I nostri Sé Superiori non sono sufficienti per questo, dal momento che non hanno accesso ad altro che non sia il campo energetico della loro controparte “umana”, pertanto è necessario chiedere aiuto a Kumar, al pianeta, ed ai gruppi e le forze che la assistono, in modo che le “forze della natura” nelle loro gerarchie più alte siano quelle che agiscono, perché gli elementali di “primo livello”, cioè di gerarchia inferiore, non possiedono neanche loro il potere contro di essi. Pertanto, sperando che saremo abbastanza, quelli che chiedono l’aiuto, in modo che questa venga ricevuto e accettato, la richiesta a Kumar che passa attraverso il nostro Sé Superiore è la seguente:

Chiedo al mio Sé Superiore, che indirizzi questa richiesta a Kumar, come Logos planetario, perché metta in marcia i meccanismi di purificazione planetaria attraverso delle gerarchie, forze e gruppi che lo assistono, come parte delle forze della natura e della cura del tessuto fisico ed energetico della Terra, in maniera che vengono espulse alla discarica del sistema solare tutte le entità, esseri e gruppi che non hanno il codice di autorizzazione di Kumar per rimanere sul pianeta e usarlo come loro habitat evolutivo. Chiedo che questa petizione venga impostata a ciclo continuo in modo che tutte le forze e gli esseri che possono mettersi a pulire e espellere le entità percepite come negative per la razza umana, per essere ostili ad essa, per essere subordinati alle razze al comando o per lavorare attivamente per impedire il progresso ed il processo evolutivo dell’umanità, siano continuamente espulse ed estratte dal pianeta fino a quando non rimarrà nessun entità, che non ha l’autorizzazione a rimanere qui. Grazie

Significa questo che dobbiamo essere abbastanza perché la richiesta di aiuto venga accettata? All’interno dei parametri energetici che regolano l’attivazione o la non attivazione di alcune petizioni globali che abbiamo fatto negli ultimi mesi, non importa quante persone, in termini di numero, richiedono qualcosa, ma quanta energia è coinvolta nel processo di richiesta, in maniera che, se qualche migliaio di persone, quelle che possono leggere questo blog per esempio, chiediamo un qualche tipo di assistenza e lo facciamo attraverso il nostro Sé Superiore, la “potenza” combinata dei Sé Superiori che fanno la richiesta è quella che viene presa in considerazione per determinare se sia possibile o meno, se sia fattibile o meno, se sia accettabile o meno, eseguire tale richiesta. E, in che modo i nostri Sé Superiori misurano la “potenza” della petizione? Attraverso la coscienza della persona che la esegue, tenendo in considerazione se noi facciamo la petizione in modo consapevole e focalizzati su ciò che stiamo facendo e chiedendo, o lo facciamo leggendo qualcosa solo per leggerlo e con la televisione in sottofondo e pensando a qualcos’altro, semplicemente perché il nostro programma “Ego” abbia la percezione di “sentirsi bene” facendo “qualcosa” per l’umanità.

In questo secondo caso, il Sé Superiore, quando trasmette la richiesta a Kumar, lo fa con una potenza energetica minima equivalente all’energia della coscienza che la persona mette nel processo di richiesta, mentre, nel primo caso, il Sé Superiore trasmette la richiesta a Kumar con molta più intensità. Per questo motivo, è stato accettato di cambiare le regole del gioco, ad esempio, Kumar ha ricevuto migliaia di richieste con grande potenza, perché migliaia di voi hanno fatto la richiesta con altissima intensità, e questo era abbastanza per fare in modo che poche migliaia di esseri umani fossero in grado di cambiare parzialmente il corso della situazione planetaria.

D’altra parte, come abbiamo visto, il modo per sapere se un’entità può rimanere o deve essere espulsa è attraverso una sorta di permesso o codice energetico che Kumar concede a tutta la vita cosciente che abita la Terra. In questo modo, ci sono quelli che sono qui e possono usare il pianeta in totale libertà per appartenere alle gerarchie e gruppi che possiedono quel permesso, e ci sono quelli che sono qui senza averlo. Questi ultimi gruppi ed esseri sono quelli che sono arrivati milioni di anni fa portati da Asimoss e da altre razze, pero che non hanno mai ricevuto il “lasciapassare” di Kumar, ma si sono semplicemente appropriati di una parte delle strutture planetarie come loro habitat, e con questo iniziò il declino dell’armonia e dell’equilibrio dell’intero sistema energetico che aveva governato il pianeta fino a quel momento. Con questa petizione, abbiamo chiesto che coloro che non hanno questo codice di autorizzazione vengano espulsi.

Possono imitare questi codici? Sì, tecnologicamente Asimoss, Amoss e gli altri possono farlo, e, per questa ragione, potrebbero “passare inosservati” e muoversi per tutto il pianeta con libertà, dal momento che includevano nelle loro strutture energetiche codici di “lasciapassare ” imitando tecnologicamente i codici energetici concessi da Kumar alle sue “forze della natura”, cioè il regno devico, gli elementali e tutti i protettori e le gerarchie di supporto per la biosfera ed il sistema di vita naturale.

Però, d’altra parte, una volta che Asimoss e Amoss e gli altri vedono diminuire il loro numero, avranno meno possibilità di interagire tecnologicamente e di creare entità (perché anche loro le creano) e, a lungo termine, in un periodo indeterminato, il pianeta deve essere liberato tanto da tutti i membri delle razze al comando e da tutte le entità “negative” che le assistono.

Speriamo che vada bene questa nuova offensiva da parte nostra e stiamo a vedere quali contromisure cercheranno per rallentarla.

Tradotto dal Articolo del 9 Aprile 2019 del Blog di David Topì in italiano da Jens Auff’m Ordt (akashicproject.com) e rivisto da Giorgia Muglia (giorgiamuglia.com).

Potrebbero interessarti anche...