Livelli della Realtà

Quante volte abbiamo sentito che “ognuno vive nel suo mondo”? Se si sapesse quanto sia vera questo proverbio popolare, più di una persona lo ripeterebbe. Inoltre, è che ognuno, più che nel suo “mondo”, vive nel suo “livello di realtà”.

Infiniti livelli di realtà

In questa terza dimensione, nella quale esistiamo, coesistono infiniti livelli di piani di frequenze vibratorie diverse. Sì, tutti condividiamo la realtà comune che, al livello globale, rappresenta la realtà 3D, ma, di base, ognuno di noi è sintonizzato su uno di quei sotto-livelli o sotto-piani in un modo più concreto. A tutti i livelli, i piani “inferiori” sono quelli che vibrano con frequenze più lente, e quelli “superiori” sono quelli la cui frequenza base è più alta. I livelli della realtà più elevati sono il risultato delle energie (emozioni e pensieri manifestati) positive, i livelli inferiori della realtà sono il risultato delle energie (emozioni e pensieri manifestati) negative (basandosi sulla paura come frequenza di base).


Percezione di diversi livelli di realtà

Tutti e ognuno di noi percepiamo una gamma abbastanza ampia di livelli di realtà, nonostante il fatto che, a seconda della frequenza generica che emettiamo, siamo principalmente agganciati a uno di questi livelli. Quella realtà che risuona maggiormente con noi è il piano che percepiamo in forma primaria, e nel quale manifestiamo il nostro “mondo” e la nostra realtà esterna.

Oltre a questa realtà primaria, percepiamo le realtà più vicine al nostro livello di frequenza, e partecipiamo anche queste, anche se meno, cioè, si manifestano nella nostra realtà quei avvenimenti, eventi, emozioni, persone, situazioni, ecc. che sebbene non facciano parte della nostra vita e realtà primaria, sono cose che accadono intorno a noi e che possono influenzarci in piccola parte.

Questo succede sia con i livelli più alti come con quelli più bassi. Cioè, possiamo percepire i livelli della realtà in cui accadono cose “un po’ migliori” (basate su frequenze di risonanza più elevate, su emozioni o pensieri più positivi, su energie “migliori”) come livelli di realtà “un po’ peggiore” (basato su contrario). Ad esempio, possiamo vivere in un quartiere in difficoltà e notare cose che accadono intorno a noi: problemi, rapine, litigi, discussioni, ecc. Ma non ci succede mai nulla, perché non stiamo vibrando e non ci sintonizziamo su quel livello di realtà, sebbene lo percepiamo.

Possiamo anche avere un ottimo lavoro o vivere in un posto bellissimo, eppure non riusciamo a percepire o manifestare nella nostra realtà il 100% di ciò che offre quel luogo, perché sembra che ci sia “qualcosa fuori dalla nostra portata”, e cioè sono le cose che “vibrano” a un livello leggermente superiore.

Livelli fuori dalla nostra portata

Di più ci allontaniamo nella scala di livello dalla nostra realtà primaria, meno manifestiamo gli effetti di quella realtà nel nostro mondo, anche se possiamo ancora percepirne una parte. Possiamo vivere in quel quartiere travagliato, e sapere dalle statistiche e notizie che è il quartiere con il maggior numero di problemi della città, ma tu, non hai mai visto, sentito o sofferto di nulla. Ad un altro livello di realtà tutto questo esiste, pero non si manifesta nel tuo mondo perché il tuo livello di frequenza è distante dal livello di frequenza dell’ambiente. Idem al contrario, verso i livelli più alti della realtà (ed il perché stai vivendo in quel luogo sarà oggetto di un altro articolo).

Livelli di realtà “impostate”

Uno dei modi per “mantenere” le persone “sotto controllo”, è quello di tenere tutto il mondo ad un certo livello di realtà, mantenuto, per esempio, da un inconscio collettivo manipolato in cui la realtà comune manifestata è quella desiderata dai “controllori”. I media di comunicazione, ad esempio, sono i responsabili della creazione di un livello di realtà piuttosto “basso”, a livello di frequenza, al quale molte persone sono agganciate come realtà primaria. Altre persone vibrano a livelli leggermente più alti e non sono direttamente interessate, mentre altri non notano mai alcun effetto sulla loro realtà che desiderano manifestare poiché sono lontani (a livello di vibrazione) da quel piano di eventi che ci raccontano tutti i giorni.

Aumenta il tuo livello di realtà

Aumentare il livello che si sintonizza come il tuo “mondo”, richiede di elaborare e di alleggerire la propria carica emotiva e mentale. Richiede una pulizia energica e profonda in modo da rilasciare le zavorre e di sintonizzarci su altri tipi di frequenze. È un lavoro di auto pulizia energetica, per eliminare le nostre paure, che fungono come un ancora ai livelli inferiori a causa delle vibrazioni che portano con sé. Per questo si tratta di trovare modi e tecniche per lasciar andare le emozioni ed i pensieri “bassi” e di ancorarci, comunque ed ogni volta, a emozioni e pensieri elevati. Il meccanismo di tutto ciò fa parte della Legge di Attrazione, e il modo di agganciarsi ad un’energia superiore o inferiore è tutta una questione di lavoro interiore. Quindi, come già sai, se vuoi davvero vivere ad un livello di realtà positiva, agganciati ad essa, sebbene tu percepisci e sai che esistono (non scompariranno anche se non li vedi) molti altri livelli peggiori, questi non devono influenzarti affatto.

Traduzione in italiano e adattamento dall’articolo del 13 settembre 2011 del Blog di David Topì di Jens Auff’m Ordt (akashicproject.com).

Potrebbero interessarti anche...