Spiegando il passaggio alla nuova realtà e deprogrammando ciò che impedisce la sua percezione

2

Dopo alcuni giorni di intense operazione di estrazione di entità e sperando di aver completato le precedenti richieste di eliminare i codici, quelli che ci marchiano di fronte al sistema di controllo in uno dei livelli classificatori in cui ci dividiamo in base alla nostra “pericolosità”, andiamo per continuare con il nostro lavoro personale, mentre lasciamo che le “forze della natura”, sotto il coordinamento del logos planetario, ed i nostri Sé Superiori continuino ad estrarre esseri e ad aspettare che Asimoss, Amoss e membri delle altre razze, entrino in contatto con qualche campo elettromagnetico umano per poter estrarli in seguito. Quest’ultima azione, ora, è quello che è in “pausa”, sapendo che se loro si avvicinano a qualcuno di noi si tenterà di estrarli, stanno usando molta precauzione quando si spostano tra la popolazione in generale e, come abbiamo detto, preferiscono inviare tutti i tipi di entità create da loro stessi o presenti sul pianeta per poter continuare a gestire e svolgere i compiti di “controllo” che continuano fare le sei razze principali che governano il sistema di vita sulla Terra.

Noi, nel frattempo, ne approfitteremo per continuare la deprogrammazione e la guarigione, eliminando tutto ciò che possiamo mentre si “mantengono occupati” a proteggere se stessi, e sono in qualche modo meno consapevoli di noi individualmente, il che ci dà un certo vantaggio per poter accelerare l’eliminazione degli elementi che ci impediscono di spostarci più rapidamente a livelli più alti della linea temporale 42 o della linea temporale 33, a seconda in quale stiamo.

L’idea, come già sai, è quella di aiutare a muovere tutti coloro che desiderano coscientemente l’ultima ottava della linea temporale 33, o l’ultima ottava, il sottolivello 21, della linea temporale 42. I primi, perché quando le linee si aprono di nuovo, un evento previsto per qualche momento del prossimo anno o quello seguente, saranno quelli che possono passare alla linea temporale 42, i secondi, perché saranno quelli che faranno parte della prima o delle prime ondate che possono fare il cambiamento evolutivo quando il piano fisico della realtà a 15,6Hz è completa al 100%.

Spiegando il meccanismo del passaggio della realtà

Per cercare di placare le distorsioni mentali su come avviene questo cambiamento, anche a rischio di crearne di nuovi, cercherò di spiegare in modo generico come si possa passare da un piano fisico di 7,8Hz ad un piano fisico di 15,6Hz, perché, ovviamente, suscita tutti i tipi di interpretazioni diverse, la sola idea di “scomparire” da una realtà per passare ad un’altra di cui non si possiede altro che vaghi riferimenti. Spero di non seminare ulteriore distorsione e confusione con questa spiegazione, se è così, cercheremo di correggerla poco a poco quando saremo più vicini al completamento di questo piano e possiamo cominciare a percepirlo.

Bene. Immagina una scatola. Quella scatola è tutta la nostra realtà, nel suo interno, immagina per esempio la struttura della tua casa attuale, che starà vibrando nella media intorno ai 9Hz a seconda dell’area del pianeta in cui vivi. Ora immagina che un’altra casa, come la tua, sia costruita sopra di essa, ma vibra ad un’altra frequenza che non vedi. Stessa forma, stessa struttura, stessi elementi, ma è una nuova casa che si adatta alla casa attuale al livello solido.

Perciò, quella nuova casa si sovrappone a quella attuale, quindi, per ogni elemento nella tua casa hai “due” di questi elementi. Ad esempio, il divano o la sedia di fronte a te è una sedia solida sul piano a 7,8Hz, ma ora hai una sedia a 15,6Hz sovrapposta, come se fosse una replica che si posiziona sopra la sedia attuale. La replica vibra ad una frequenza che è il doppio della frequenza di vibrazione delle particelle della sedia, quindi non la puoi percepire, ma ciò non significa che non sia lì.

Quindi, hai la casa “duplicata” al 100%, una struttura completa su un piano e un’altra struttura completa su un altro piano, ma ancora non puoi vedere, né interagire, né toccare, né percepire la nuova struttura (perché la costruzione è ancora in fase di completamento).

Ora, immagina che siano trascorsi alcuni anni, per ora, circa 14 o 15, perché il processo di consolidamento sta accelerando e richiederà meno del previsto, ma lasciamo 14 anni di tempo lineare. In questo tempo, immagina che la struttura fisica dell’attuale pianeta sia stato duplicato completamente, per cui ci sono “due versioni” di tutti i suoi elementi, una versione a circa 9Hz e un’altra versione a 15,6Hz.

Stai ancora guardando la versione a 9Hz, che è il tuo mondo solido e reale in questo momento, e non è possibile spostarti e vivere nella tua casa a 15,6Hz, perché le tue particelle non hanno ancora raggiunto, come minimo, quella vibrazione e frequenza. Ora immagina che, negli anni che ci attendono, possiamo aumentare la nostra frequenza al livello 21 della linea temporale 42, che è vicino a quella vibrazione. Quando il tuo corpo fisico, cioè gli atomi che ti formano a livello “solido” sono vicini a 15,6Hz, inizierai a vedere “doppio”. Cosa significa?

Inizierai a percepire, e non sarà un problema, le due realtà più o meno allo stesso tempo. Vedrai la sedia a 9Hz e, a sua volta, avrai una percezione abbastanza reale, senza confonderti o causarti alcun problema, della sedia a 15,6Hz. Percepirai i muri a 9Hz e percepirai i muri a 15,6Hz, vedrai gli alberi a 9Hz e vedrai gli alberi a 15,6Hz. Come se vedessi la realtà “doppia”, però, di nuovo, senza disturbi mentali, senza allucinazioni, senza alcun tipo di confusione, senza alcun tipo di problema. Puoi distinguere il mondo in cui vivi, il mondo di 9Hz, dal mondo che percepisci sovrapposto, perché si tratta di una percezione extrasensoriale che capterai naturalmente, perché sarai al livello adeguato per questo.

Una volta che il tuo sistema energetico e fisico è completamente stabilizzato al livello 21 della linea temporale 42, si inizierà un processo che spiegheremo al momento della “sintonizzazione” con la casa 15,6Hz, iniziando a “cambiare” la tua percezione, passando a essere la struttura a 15,6Hz quella “reale” per te, e lasciare l’altra come una semplice “percezione” extrasensoriale. A poco a poco, il tuo mondo reale sarà 15,6Hz, perché starai sempre più in alto nella frequenza, e allora significherà che sei pronto per poter passare alla nuova “Matrix”, alla “nuova Terra”.

Come? Esco da casa mia a 9Hz e torno a casa mia a 15,6Hz? Significa che troverò la stessa Terra e le stesse cose che vedo ora, ma in un’altra frequenza? La prima domanda è la più complicata a cui rispondere per le fantasie che questo genererà, ma andiamo a darla ugualmente. Una volta che sei in grado di percepire le due realtà, se sei pronto per il trasferimento, dal tuo punto di “residenza” in quel momento, il tuo Sé Superiore creerà una “porta di passaggio”, letteralmente, che avrà una struttura fisica nella casa in cui ti troverai, che sarà molto facile da percepire e che ti permetterà di abbandonare completamente la Matrix attuale e collocarti definitivamente sulla nuova Terra, perché, per te, che stai già al livello di frequenza della nuova Terra, entrambe le realtà saranno quasi ugualmente solide e tangibili, essendo ogni volta più reale la nuova matrice e sempre più “sottile” la realtà attuale.

Pertanto, dovremo solo “attraversare” quel ponte di passaggio, che sarà percepito solo da quelli con il livello di frequenza appropriato, nel momento in cui abbiamo eliminato tutto ciò che impedisce il passaggio, e quella persona passerà alla nuova realtà con totale tranquillità, calma, armonia, in modo naturale, senza attirare l’attenzione, senza che nessuno se ne accorga, perché semplicemente “scompare”, come qualcuno che attraversa una porta e non ritorna più indietro. Nella nuova realtà, per completare la spiegazione, non avrai un duplicato esatto del mondo attuale, ma un mondo “pulito”, vergine, da costruire, quindi, proprio ora, c’è solo “natura” e più o meno è quello che viene sovrapposto alle attuali strutture a 9Hz.

Ora, tutte le domande che hai su cosa accadrà se la tua famiglia non è al tuo livello, se vivi con altre persone, se i miei amici mi chiamano e io me ne sono già andato, ecc., hanno una risposta facile se capisci che, in questi 14 anni (o meno) deve cambiare e aggiustarsi tutto, e quando dico tutto è TUTTO, in modo che quelli che passeranno insieme siano nella stessa struttura “fisica” a 9Hz in modo che percepiscano INSIEME la struttura del passaggio, e quelli che non lo devono attraversare devono tenersi lontano dalla vita di coloro che hanno bisogno di farlo, e allontanarsi così tanto da non avere, in nessun momento, grandi problemi né pensieri né preoccupazioni su dove saranno o non saranno. Ci sarà la pulizia mentale in tutti gli inconsci collettivi, ci sarà una certa cancellazione dei corpi mentali ed emozionali da parte dei Sé Superiori di quelle persone che non fanno la transizione in modo che non ci sia alcun tipo di “programma” o emozione associata a una “perdita”, ecc. .

Sono consapevole che tutte sono domande e per questo motivo non ero sicuro che questo articolo e questa spiegazione fossero adeguati in questo momento, ma la percezione nell’inconscio collettivo è che c’è così tanta confusione e ci sono tanti dubbi, alimentati dalle distorsioni prodotte dal sistema di controllo attraverso altri blog, video, libri, ecc., che credo che sia meglio cercare di diffondere un po’ di calma e ridurre l’ansia per poter continuare con il lavoro che stiamo facendo e che ora continueremo a spiegare.

Routine di distorsione della realtà

Se diciamo che, ad un certo punto, dovremo essere in grado di percepire simultaneamente le due realtà e non avremo alcun problema nel catturare entrambi, sapendo perfettamente quale sia la realtà di base e quale realtà sia la costruzione sovrapposta, è perché dobbiamo raggiungere un livello mentale in cui abbiamo eliminato e deprogrammato ciò che ci dice che è reale e che non lo è, ciò che “esiste” in quanto tale e cosa stiamo “inventando”. Per questo, abbiamo alcune routine nella nostra sfera mentale preconscia che appartengono al cosiddetto “paradigma”, di cui abbiamo già parlato, che indicano cosa è considerato “corretto” e reale e cosa non lo è.

Come analogia, ricordate il film “The Truman Show”, dove, nella psiche di Truman, il suo mondo “reale” è il mondo che vede nel set scenografico in cui si svolge la sua esistenza, quindi, egli è programmato per credere che esiste solo ciò che è all’interno di quel set. Tuttavia, tutti quelli che sono all’esterno del set sanno che non è così, che esiste in realtà molto di più di ciò che è contenuto in quel “set di registrazione”.

Noi abbiamo quelle routine che ci dicono che ciò che captiamo con i sensi fisici è “tutto ciò che esiste”, in maniere che non percepiamo nient’altro che l’enorme set di registrazione in cui stiamo, mentre Asimoss, Amoss, entità e altre forze si muovono dentro e fuori da questo con disinvoltura (o l’hanno fatto). Per arrivare a cogliere la realtà a 15,6Hz, la nuova Terra, dobbiamo deprogrammarci dai programmi e routine che dicono che esiste solo la realtà attuale a 7,8Hz e che quello che vediamo è tutto ciò che c’è.

Con queste routine attive, i tuoi sensi non possono mai catturare nessun altra realtà, perché sono filtrati dalle migliaia di filtri che si trovano nella sfera mentale preconscia e che setacciano, cancellano, eliminano o distorcono ciò che i nostri sensi extra-fisici catturano o almeno che tu vuoi che sia percepito dalla programmazione standard che possediamo. Quando cancelliamo queste routine, non inizieremo a “vedere” di colpo ciò che è all’esterno del set, ma iniziamo il processo in modo che, quando il piano fisico a 15,6Hz viene costruito e sovrapposto a quello attuale, lo catturiamo in modo naturale e sappiamo stare tra entrambe le realtà senza che questo ci causi nessun problema. Quindi, in articoli futuri, rimuoveremo il resto dei programmi che ora rallentano o limitano questa percezione del piano eterico 15,6Hz, poiché quello è già costruito, e alcune persone potrebbero iniziare a percepire due piani eterici, sovrapposti, quello attuale a 9Hz e il nuovo a 15,6Hz. Se già percepisci queste due strutture eteriche per gli elementi della tua realtà fisica, immagina semplicemente che, nel momento in cui la nuova Terra a livello fisico sarà finita, percepirai la stessa cosa ma a livello degli elementi “solidi”.

Pertanto, la petizione per iniziare la deprogrammazione di ciò che rende difficile che arriviamo a catturate entrambe le realtà, è la seguente, come sempre, rivolto al tuo Sé Superiore e da ripetere diverse volte finché non è completata:

Chiedo che vengano eliminati tutti i programmi, le protezioni, i firewall, i dispositivi, le routine ed i filtri che impediscono la percezione della realtà che si sta costruendo e che viene sovrapposto al piano tangibile e solido ai sensi attuali della Matrix a 7,8 Hz, avviando ed attivando i programmi ed i processi che mi portano a catturare in modo completamente naturale, armonioso e tranquillo la nuova struttura fisica che sta per essere completata, così come la percezione della struttura eterica della nuova Terra che già esiste, se sono preparato al livello di frequenza e ad un livello adeguato per questo. Chiedo che siano cancellati tutti i limiti di frequenza nel mio paradigma che dettano i “limiti” di quella che è considerata realtà fisica in modo che, una volta che la nuova realtà fisica 15,6Hz si sovrappone a quella attuale, io non abbia nessun problema a percepire entrambi ed a distinguere quale sia la mia realtà di base in ogni momento.

Chiedo che questa petizione sia comunicata a tutti i Sé Superiori di tutti gli esseri umani sulla Terra e che essi lo eseguano secondo il loro libero arbitrio, se lo ritengono opportuno. Grazie.

Un piccolo passo avanti in questo processo, e un altro gradino della scala che saliamo pian piano.

Tradotto dall’ articolo del 22 aprile 2019 del Blog di DavidTopì in italiano da Jens Auff’m Ordt (akashicproject.com) e rivisto da Barbara Messe (espavo.it).

Potrebbero interessarti anche...