Potenziamento personale attraverso la situazione attuale

gg

La trasformazione dell’umanità è sempre avvenuta sotto pressione e per effetti che sono stati apparentemente negativi secondo l’apprezzamento di tutti noi mentre li stiamo vivendo. Nonostante il fatto che stiamo vivendo momenti di paura, di tensione e di ansia per la situazione attuale, è anche vero che cominciamo a percepire, da parte dei nostri Sé Superiori e delle nostre guide, trasformazioni personali di carattere positivo e molto in linea con il Bene Supremo di coloro che stanno usando, appunto, questo catalizzatore esterno e innesco che ci è stato “imposto” a questo scopo.

Sebbene i piani delle Razze al Controllo (REC) e del Sistema di Controllo (SC) siano ancora in moto e stiano raggiungendo parte dei loro obiettivi con questa “chiusura planetaria” che stanno progressivamente attuando, altre situazioni impreviste stanno dando luogo al contrario, ad un potenziamento indesiderato e non cercato di una parte della popolazione, con questo scenario in atto.

Avevamo accennato nei primi volumi di Dinámicas de lo Invisible [Dinamiche dell’Invisibile, libri attualmente solo disponibile in lingua spagnola] ed in alcuni articoli che uno dei pilastri del sistema di controllo è il desiderio di ridurre il potenziale interno dell’individuo, di distruggere i suoi legami familiari e di isolare l’aiuto che le persone possono dare l’una all’altra. Ed è vero che, sotto molti aspetti, questo si sta realizzando con la trasformazione della società in una società sempre più individualista e dove le persone dipendono sempre meno l’una dall’altra, ma, d’altra parte, la solidarietà umana non ha limiti quando è necessario dimostrarla ed i legami tra le persone si rafforzano automaticamente quando, a causa di situazioni di “forza maggiore”, abbiamo bisogno di aiutarci l’un l’altro.

Così, quando la corda è tesa da un lato, è sempre tesa dall’altro, e questa situazione di reclusione forzata per molti miliardi di esseri umani in tutto il mondo, per alcune settimane, sta facendo fare a diversi milioni di questi un lavoro interiore che sta avendo l’effetto che almeno una piccola parte dell’umanità sta effettivamente andando avanti in molti modi e sta recuperando “terreno” e “questioni arretrate” che non avrebbero potuto essere gestite in altro modo.

Forse ora non vediamo ancora l’effetto positivo che questo tempo dedicato a se stessi ha per queste persone, dato che non si può fare nient’altro, e non importa quante serie di Netflix si debbano guardare, prima o poi ci si stufa della TV e ci si chiede come passare il proprio tempo con qualcosa di più produttivo. Ci sono quelli che scrivono, dipingono, leggono e studiano, meditano, raccolgono i loro ricordi e organizzano la loro vita, ripensano le loro priorità, lasciano andare ciò che non è necessario nella loro vita perché non c’è modo di farlo, ecc. C’è chi capisce come il mondo funziona meglio di prima, c’è chi vede e finalmente si rende conto di come siamo manipolati attraverso i media e i sistemi “nascosti” del governo perché molte cose non gli si addicono, c’è chi ha smesso di guardare i telegiornali perché trasmettono solo paura e ansia, e c’è chi usa questo confinamento come se fosse un ritiro spirituale a casa.

La società che uscirà da qui non sarà molto diversa da quella che è entrata in questa fase a gennaio, non cambierà il mondo in termini macroscopici una volta che l’intera ondata di espansione di questo scenario mentale ed energetico si sarà dissipata, e la realtà tornerà a materializzarsi giorno per giorno per tutti noi come ha fatto fino a pochi mesi fa. Ciò che cambierà è lo stato interiore di molte persone che saranno maturate e cresciute enormemente, i legami familiari che saranno stati rafforzati e il senso di mutua assistenza che sarà stato potenziato, come stiamo vedendo in alcuni punti e luoghi, e dove si sta cercando di aiutare chi ne ha più bisogno e ha meno mezzi per farlo.

A livello fisiologico, molti di coloro che stanno morendo lo fanno a causa di sintomi già presenti nel loro sistema fisico ed energetico. Abbiamo già commentato che questo virus è un virus influenzale modificato e aumentato, quindi attiva e potenzia i sintomi già presenti nel nostro corpo e li aggrava, accelerando tutto ciò che la persona già aveva e portandolo agli estremi della morte in coloro che non hanno un organismo così robusto e rafforzato, da qui l’importanza dei problemi di salute, secondo la costituzione di ogni persona, per mantenere sia la struttura sottile ed energetica nel miglior stato possibile come la struttura chimica, organica e biologica. Come abbiamo spiegato nel primo articolo che abbiamo fatto sull’argomento, qualsiasi virus o infezione fa ammalare l’essere umano a causa del “codice energetico” che questo virus “fisico” ha, così che il corpo lo esegue, perché è programmato per farlo, la funzione di “fare ammalare” che è codificata nelle istruzioni “eteriche” del virus biologico.

Approfittando della situazione per uscire dal gioco

Rispetto a questo, Se Superiori ed anime stanno approfittando di questa situazione per completare le incarnazioni che erano già in fase di “partenza”, sì, è corretto, è una cosa che avete chiesto più volte attraverso il blog. Quando un’anima desidera “uscire” e completare l’attuale incarnazione in corso, chiede il permesso del Sovra-Anima e del Sé Superiore per questo, e, una volta ottenuto il permesso, sia il Se Superiore, sia le guide della persona come la stessa anima, cercano gli scenari di uscita più adatti e “facili” in quel momento per avere la “scusa” e il modo di completare questa esperienza terrena. Quindi, approfittando del fatto che ora c’è la possibilità di uscire dal piano fisico senza che nessuno sospetti che ci sia qualcosa di strano o senza dover creare situazioni forzate o complesse perché tutto “abbia senso”, ci sono molte anime che, prendendo come valido ciò su cui hanno lavorato fino ad ora e usano questi scenari di malattia per concludere la vita in corso e tornare a “riposare a casa”.

Le date di partenza sono decise dinamicamente da ogni anima in base alla situazione personale del suo avatar, poiché molti argomenti “dell’anima” devono sempre essere chiusi prima di poter concludere un’esperienza fisica, ma, poiché l’opportunità per questo è ormai presente in tutto il pianeta, è uno scenario che si adatta a migliaia di anime per poter lasciare chiusa e pronta questa ottava esistenziale e partire.

Economia e flusso di energia

Non è intenzione delle Razze al Controllo (REC) e del Sistema di Controllo (SC) causare alcun tipo di riduzione della popolazione o attaccare qualsiasi tipo di collettivo o ridurre il numero di persone sul pianeta o qualcosa del genere, perché hanno bisogno che noi siamo tutti i possibili per molte altre cose che hanno in mente e per le risorse che rappresentiamo per mantenere il pianeta in funzione e l’economia. A livello energetico, è cosi, perché la parte energetica “mentale” dell’economia del pianeta è ciò che realmente serve a mantenere “gli Asimoss” la loro società, e che i loro piani e stili di vita proseguano. Sembra paradossale che vogliano “fermare” l’economia mondiale e ridurne il flusso eterico e mentale, ma è l’equivalente di svuotare una piscina in primavera per sistemarla all’interno e poi riempirla di nuovo in estate con acqua pulita. Tuttavia, con questa situazione attuale, l’intenzione è proprio quella di migliorare questo controllo sull’economia mondiale e su tutti i suoi meccanismi, di favorire questo flusso economico che essi utilizzano e che passa attraverso due condotti principali, uno mentale, nel sottolivello 3.3, e un altro eterico, nel sottolivello 2.4, in modo che la loro “realtà” e la loro esistenza possano essere mantenute come vogliono e abbiano “più flusso” per i piani e le azioni future.

Magari spiegheremo meglio questo funzionamento energico dell’economia “umana” per mantenere la realtà delle REC nei futuri articoli. In ogni caso, tutto tornerà alla normalità tra qualche mese, speriamo pochi, con aggiustamenti in diversi settori economici e finanziari che saranno serviti alle REC ed al SC per rafforzare i loro tentativi di controllo.

Un macro studio sulla psicologia umana

Il resto degli obiettivi che cercano con questa situazione comporta anche l’osservazione e la verifica del livello di resistenza psicologica dell’umanità, quanto a lungo obbediremo o smetteremo di farlo, a che punto la società “non può più”, quanto siamo manipolabili a livello macro-planetario, ecc. Si tratta, diciamo, di un mega studio, come non si faceva da secoli, sul potere psicologico e sulla resistenza dell’umanità, su quanto tempo ci vuole per stufarci, per attivare tutti i nostri fardelli interni, su quanto la mente umana sostiene il ricevere paura e ansia attraverso i media 24 ore su 24 sullo stesso argomento, quando i professionisti stessi sopportano questi media sotto un egregore di cui non sono consapevoli che li spinge a scrivere con la stessa energia di paura articolo dopo articolo e notizia dopo notizia, ecc.

Il risultato e le conclusioni che le Razze al Controllo (REC) ed il Sistema di Controllo (SC) ne trarranno saranno dati per i loro futuri piani a medio e lungo termine, nulla che sarà attuato ora nei prossimi mesi, ma che forse darà loro un’idea più chiara dello stato psicologico e sociale complessivo e di quali scenari hanno funzionato meglio o peggio per qualsiasi altra cosa che tenteranno o vorranno fare in futuro.

Se, come sembra stia accadendo, una parte dell’umanità, piccola forse ma importante sotto ogni punto di vista, esce da questa situazione molto rafforzata e con molte più potenzialità, potrebbe non essere così interessata la prossima volta che ci confineranno così, non sappiamo cosa penseranno, ma sappiamo che è un risultato che non si aspettavano e che, almeno un buon numero di persone, lo stanno usando molto a loro vantaggio e sanno come approfittarne per i propri benefici.

Vediamo come si evolverà la situazione nei prossimi giorni e nelle prossime settimane, perché in alcune parti del pianeta si sta già dissipando l’energia dell’ottava messa in marcia e, quindi, comincia già a “dissipare” l’ologramma “coronavirus” creato sull’ologramma “realtà umana globale”. A poco a poco lo andrà facendo nel resto del pianeta, seguendo una direzione est-ovest, dalle correnti e dai movimenti energetici della Terra, così che è in Asia dove tutto è iniziato e dove a poco a poco sta rallentando e migliorando la cosa, mentre l’onda forte è ora in Europa e continua il suo viaggio verso l’Occidente fino a quando tutta l’energia espansiva di questa onda e i suoi scenari locali scompariranno al 100% e torniamo alla “normalità”.

Traduzione in italiano e adattamento dall’articolo del 25 marzo 2020 del Blog di David Topì di Giorgia Muglia (giorgiamuglia.com).

Potrebbero interessarti anche...