Domande e Risposte #28

de

Continuiamo con alcune delle domande più interessanti che ho in lista, sperando che servano a risolvere i dubbi per un massimo numero di persone possibile. Ricordate che qui avete tutti gli altri articoli di domande e risposte già pubblicati fino ad oggi.

173. Ciao David, grazie di tutto, una domanda: Quali sono i punti più importanti su cui la razza umana dovrebbe lavorare o cambiare in questo momento per andare avanti più velocemente nonostante la resistenza e l’interferenza delle Razze al Controllo (Razze al Controllo) e del Sistema di Controllo (SC)?

Soprattutto l’aiuto agli altri, l’assistenza reciproca nonostante tutto e la cooperazione tra persone, gruppi, società e culture. Il modo più efficace per mantenere il controllo sull’umanità è attraverso la paura dell’altro, basta guardare le scene quotidiane di persone che si affrontano per qualsiasi sciocchezza che sono inconsciamente innescate dalla paura di qualcosa in quell’altra persona, situazione, ecc. Basta rendendo coese le persone, abbattendo tutto ciò che le separa o cerca di separarle, a livello politico, sociale, culturale, educativo, ecc., è così che possiamo “sconfiggere” o minimizzare l’impatto delle Razze al Controllo (REC) e del Sistema di Controllo (SC) sulla nostra società. Poiché questo è ciò che li preoccupa di più, perché ad altri livelli di coscienza siamo tutti interessati ad aiutare tutti (l’anima è sempre disposta ad aiutare altre anime ed esseri), essi cercano di fare in modo che la forza interiore per “dare una mano” agli altri si diluisca nella personalità attraverso la paura e si creino tutti gli elementi necessari per il conflitto, la disputa e la separazione: tra i generi, tra le culture, tra le città, tra le regioni, tra le religioni, tra i club, tra i gruppi, ecc.

La cosa difficile è ascoltare se stessi “internamente” e non reagire “esternamente” ai catalizzatori della paura che sono ovunque, cosa che è davvero difficile da realizzare in questi momenti, ma cosa comunque e sempre fattibile se si cerca di osservarsi e di essere consapevoli di quando si attivano o si cercano di attivare tutti questi comportamenti e reazioni.

174. Molte volte mi sento preoccupato per l’ampiezza di tutto ciò che accade intorno a noi. Come ci proteggiamo di fronte a tanto caos energetico e tanta manipolazione mentale e sociale? Basta scollegarsi dall’inconscio collettivo come hai già detto in qualche articolo precedente?

Scollegarsi da tutto l’inconscio collettivo tranne quello familiare (se lo si vuole mantenere, se no anche da questo) aiuta a mantenere la calma, perché la manipolazione mentale che inizia nell’inconscio collettivo globale della linea temporale LT33 per tutta l’umanità viene replicata e amplificata nei inconsci collettivi (IC) continentali, nazionali, regionali, locali, municipali, ecc. Questo da un lato. D’altra parte, innalzare i livelli di realtà verso i strati più alti della linea temporale 33 e della linea temporale 42, perché le particelle di paura, sopraffazione, saturazione, caos, ecc. non possono “fluttuare” così in alto (in senso figurato) in modo che le situazioni energetiche e le condensazioni energetiche negative si concentrano nelle vibrazioni più basse della LT33, raggiungendo o influenzando con minore intensità tanto più alto è il livello di realtà in cui ci troviamo. Il modo di farlo è già spiegato in decine di articoli dalla fine del 2017, nell’archivio del blog.

D’altra parte, per rimanere concentrati e calmi, è sempre importante che facciate le vostre richieste sui generis al vostro Sé Superiore seguendo i modelli e la struttura delle decine di articoli che abbiamo pubblicato, in modo da richiedere ciò di cui avete bisogno in base alla situazione personale o familiare che avete, e lo facciate in modo che le cose a casa siano calme a livello energetico, in modo che ci sia calma, in modo che le forme mentali ed emotive di paura o ansia siano dissipate in tutti i membri della famiglia, ecc.

175. David, per quelli di noi che sono un po’ più increduli o che hanno bisogno di più tempo per accettare molto di quello che spieghi, come possiamo essere sicuri che a un certo punto riusciremo a passare alla linea temporale 42, quelli di noi della linea temporale 33, e da lì alla Nuova Terra, che sembra così lontana ed astratta?

A poco a poco. Quando si ha così tanta programmazione nella propria psiche, che abbiamo tutti noi di default dalla nascita, non si può accelerare o cercare di smontare tutto in una volta, perché questo causerebbe molta instabilità nella nostra visione delle cose e può darci piccole crisi esistenziali se improvvisamente cerchiamo di assimilare argomenti come quelli che abbiamo spiegato nel blog per anni partendo quasi da “zero”.

L’incredulità, il dubbio e il rifiuto di tutto ciò che non è programmato dagli Asimoss nel nostro inconscio collettivo sono programmi che portiamo di default nel corpo mentale e nelle sfere mentali, e che si attivano quando arrivano i pacchetti di dati che si “scontrano” contro il sistema di credenze prestabilito presente nel corpo mentale. Per alcune persone, altri programmi e il Sé Superiore, per esempio, combattono contro queste attivazioni di “rifiuto” ed è più facile per loro prendere coscienza che il mondo è diverso da quello che ci hanno programmato di credere. Il modo per accettare tutto ciò che può andare contro il nostro attuale sistema di credenze è quello di controllare le informazioni per noi stessi, con i diversi meccanismi che abbiamo spiegato in precedenza (sincronicità e segnali, pendolo, scrittura “automatica”, meditazione, ecc.). Avendo micro-conferme di piccole cose, si attivano programmi di “fiducia” che di solito hanno più potenza dei programmi di “rifiuto”. Queste micro-conferme servono a sostenere l’idea che “quello che ho letto può essere corretto” e ti danno un piccolo supporto per continuare a leggere o provare qualcos’altro. Provando queste altre cose, togliendo qualche altro programma e avendo di nuovo una mini-conferma, si rafforza il programma della “certezza”, che facilita la solidificazione della fiducia interna in ciò che si percepisce e si controlla.

Col tempo, man mano che si rimuovono sempre più programmi dalla psiche, si comincia a vedere la realtà in modo molto meno distorto e manipolato, in modo da poter percepire più chiaramente certe cose del mondo “che non vediamo” che non vedevamo prima (si può ricordare questo articolo sui “veli” simbolici della psiche che sono una buona analogia per questo argomento).

Poi, mentre si lavora per uscire dalla linea temporale 33 e, se si osserva la propria realtà, ci si rende conto che quando si fanno le richieste e si deprogramma, l’ambiente gradualmente cambia in meglio, e l’accettazione che c’è una “nuova Terra” ora non è forse così importante visto che siamo lontani dall’essere pronti per essa, ma almeno ci mettiamo ad un livello che ci corrisponde in modo che si comincia ad avere la prova per i sensi che c’è una nuova realtà 15,6Hz accoppiata alla realtà 7,8Hz attuale. Una volta che lo si percepisce con i propri occhi, non c’è più modo di dubitarne, anche se non abbiamo ancora pensato o pianificato nulla su come, quando, in che modo o se vorremo passare o andarcene da qui quando sarà il momento. Ma la questione, come dico io, è ancora lontana nel tempo perché l’importante ora è spostare il massimo numero di persone sul pianeta dalla linea temporale LT33 alla linea temporale LT42, poi farle salire al livello 21 di quella linea e poi possiamo iniziare a parlare in dettaglio della nuova Terra (nT), della “nuova Umanità”, che ora, come dici tu, è semplicemente qualcosa di lontano e astratto e che per molti suona come finzione.

176. Una domanda, se in questo momento solo poche migliaia di persone che possono seguire i tuoi articoli e altre fanno le richieste, hanno davvero un effetto a livello globale quando gli altri Sé Superiori del resto delle persone del pianeta non intervengono nelle richieste che facciamo?

È vero che hanno un effetto limitato, ma si cerca di ampliare includendo in alcune richieste, come si è visto, che sia l’anima della persona o sia anche la supra-anima che dà il permesso al Sé Superiore di intervenire, quindi in alcune richieste, siamo arrivati ad “attivare” diversi milioni di Sé Superiori anche se forse ricevono gli invii che faccio solo circa 10.000 persone. Pero anche così, anche se diversi milioni di Sé Superiori possono sembrare “pochi” rispetto al totale dell’umanità, ciò che fanno ha ripercussioni e potere perché siamo aiutati da coloro che ci aiutano, che chiamiamo genericamente “le forze della natura” e così via, e che sono migliaia di gruppi ed esseri e gerarchie che cercano di mantenere il pianeta in un unico pezzo e tutta la sua struttura funzionale nel miglior modo possibile. Così, quando qualcosa deve essere smontato, in generale, basta che il nostro Sé Superiore e queste forze planetarie si mettano al lavoro. Sarebbe bello se potessero essere coinvolti miliardi di Sé Superiori, ma questo richiede già miliardi di anime e personalità nell’essere consapevoli di tutto ciò che accade sulla Terra con le Razze al Controllo (REC) e il Sistema di Controllo (SC), cosa che, al momento, è ben lungi dall’essere possibile, ma si sta facendo molto lavoro e stiamo andando avanti nonostante tutto. Il solo fatto che il Sistema di Controllo sia “nervoso” (nei loro termini) per quello che abbiamo realizzato è un grande segno e un’indicazione che siamo sulla strada giusta, anche se non siamo ancora in grado di percepirlo perché non ci sono ancora cambiamenti sul piano fisico che riflettano i progressi mentali ed eterici che si stanno realizzando e stiamo vedendo, d’altra parte, l’enorme potere di manipolazione della realtà e della società che hanno, soprattutto in questi giorni con questa nuova “offensiva” che hanno lanciato con il tema del coronavirus. Però gli andrà male, o meglio, si faranno male per questo, ma ancora non posso spiegarne il motivo in modo che non prendano contromisure. Solo so e percepisco che questa situazione sarà sfruttata dalle forze planetarie per usarla contro i membri del Sistema di Controllo che hanno partecipato alla sua realizzazione, e non gradiranno affatto ciò che torna come ritorsione e conseguenza “karmica” per questo.

Traduzione in italiano e adattamento dall’articolo del 16 marzo 2020 del Blog di David Topì di Giorgia Muglia (giorgiamuglia.com).

Potrebbero interessarti anche...