Spirito, fiamma trina, atomi seme… riunendo i concetti

sw

È molto interessante la terminologia molto diversa che usiamo per concetti che sono in realtà identici o, almeno, molto simili e correlati. Soprattutto, è interessante, perché se sapessimo un po’ di più delle ampie definizioni di molti dei termini usati in diverse scuole, tradizioni e insegnamenti, potremmo capirci meglio e non trasformarci in una torre di babele nelle discussioni, nei confronti e idee su cosa sia ogni cosa o cosa non lo sia.

Forse questo accade con le idee che volevo commentare oggi, i concetti di spirito, scintilla divina, matrice di luce, fiamma trina o atomi seme, perché esiste una relazione tra tutti che vale la pena avere chiara, quindi vediamo se riesco a mettere tutto insieme nello stesso argomento, perché sono ovviamente interdipendenti.

La scintilla divina, la matrice di luce, la monade, l’essenza

Questi termini si riferiscono allo stesso concetto. La scintilla divina, la monade, l’essenza o la matrice di luce è una porzione dell’energia della Sorgente, che ci collega a ciò da cui “veniamo” veramente, ed è parte del “nucleo”, l’essere reale, eterno che ci rende parte della Creazione. La miscela di entrambi (le particelle della vita della Sorgente e l’energia del nostro ESSERE), è ciò che forma come diciamo la luce del nostro essere interiore, il nucleo di ciò che siamo, l’essenza che si collega all’intero insieme multidimensionale che siamo così che la Sorgente sperimenta, o sperimenta se stessa, attraverso tutti noi.

La fiamma trina

D’altra parte, questa energia della Sorgente, scintilla o matrice di luce ha alcune caratteristiche che si manifestano nell’essere umano come differenti qualità. Principalmente sono tre, almeno così spiegano le nostre tradizioni e insegnamenti mistici: l’amore, la saggezza e il potere o volontà. E da qui nasce il concetto di fiamma trina. Perché l’essere che “dimora” in noi è un’energia o una luce con vibrazioni, composizione, caratteristiche e attributi, e quegli attributi sono gli stessi degli attributi della fonte primaria da cui nasce tutta l’energia creativa. Così se comprendiamo i concetti di amore, saggezza e volontà, non come li conosciamo sul piano umano e fisico, ma come archetipi e forze della creazione, la nostra fiamma trina, e la nostra essenza o monade, rappresentano la stessa cosa, pertanto la fiamma trina denota le caratteristiche o gli attributi della scintilla divina che fa parte della sostanza che forma la nostra monade.

Gli Atomi seme

D’altra parte, troviamo il concetto di atomi seme, così ben spiegato nelle tradizioni ermetiche e mistiche di tutti i tempi. Si tratta di vari atomi, eterici, alloggiati nel plesso solare (per il corpo eterico), nella testa (per il corpo mentale), nel fegato (per il corpo emotivo) e nel cuore umano (per il corpo fisico), quest’ultimo nel ventricolo sinistro, che accolgono e fungono da punto di connessione per il cosiddetto cordone d’argento, che unisce e collega tutti i corpi sottili. Questi atomi seme sono archivi di informazioni dei diversi livelli che compongono la struttura sottile che possediamo, motivo per cui sono eterici, energetici e occupano fisicamente molti milioni di cellule nel ventricolo del cuore, del plesso, della testa e del fegato. In un certo senso, sono l’equivalente della scatola nera di un aeroplano, dove tutto ciò che accade in ogni corpo sottile dell’essere umano durante la sua vita viene raccolto e conservato e servono come un deposito di dati in modo che l’anima, lo spirito e il Sé Superiore possano lavorare con i diversi corpi e componenti che possediamo.

Quando moriamo, quando il cordone d’argento si spezza, gli atomi seme hanno un processo di uscita dal cuore, che passa attraverso il trasferimento dai corpi più densi a quelli più sottili. Quando il corpo fisico muore, tutti gli atomi seme passano attraverso il corpo eterico, prima di abbandonarlo e iniziare il passaggio ai piani superiori, e da lì, nelle diverse fasi del processo di fine vita, revisione, ecc., trasferiscono tutte le informazioni da questi primi due corpi all’emozionale, poi da lì tutto viene trasferito al mentale, e da lì inizia l’intero processo di preparazione per una nuova incarnazione senza aver perso un grammo di informazione, luce o qualità dell’energia che è il nostro essere.

Gli Atomi seme nei minerali, piante e animali

E cosa succede nel resto delle forme di vita sul nostro pianeta? Segue lo stesso processo? Ci sono anche atomi di semi in un minerale, una pianta o un animale? Non è lo stesso.

Così come un ESSERE può proiettarsi in un essere umano dopo la creazione di un Sé Superiore e il collegamento con l’anima, e generare una nuova incarnazione, la proiezione all’interno di un animale o di una pianta segue un processo diverso. Qui è meglio mettere una parte di una conversazione con una delle nostre guide dove gli ho chiesto di parlarne:

David: Potresti anche proiettarti nella flora e nella fauna se volessi?

Guida: se volessi si

D: Ok, qualsiasi gerarchia può essere proiettata, ad esempio, all’interno di un albero, se si vuole farlo per raccogliere o avere un po’ di esperienza di questo tipo?

G: Se, infatti, ci sono esseri di altre gerarchie, non la mia, molto elevati, che sono anche negli alberi, ma il punto è che ce ne sono pochissimi, su questa Terra, perché, beh, gli alberi necessari a questo sono già abbattuti… ci sono già pochi alberi vecchi…

D: E ad esempio minerali, piante o animali, hanno anche atomi di semi?

G: No, beh, vediamo… Potrei dirti sì e no. Non hanno atomi di seme individualizzati come voi, ma generali, nello spirito di gruppo di ogni razza, quello che contiene l’energia della Sorgente. Ma come singoli esemplari di una specie non lo fanno.

Con questo vediamo un po’ più chiaramente cosa si intende con la diversa terminologia che esiste per riferirsi al nucleo dell’essenza che siamo, come è fatto il nostro spirito, perché possediamo le qualità del nostro ESSERE così come le qualità della Sorgente, e come tutto ha sempre una struttura e una logica. Nel successivo articolo trascrivo la conversazione completa con una delle nostre guide, chiedendogli del processo che ha seguito la prima volta che si è dovuto incarnare in un corpo umano, perché è molto interessante e completa quanto ho appena spiegato.

Traduzione in italiano e adattamento dall’articolo del 29 maggio 2014 del Blog di David Topì di Barbara Messe (espavo.it).

Potrebbero interessarti anche...